Cronaca Bianca

ESCLUSIVA OSPEDALE DI CASERTA - Assunti il figlio di un sindacalista ( col cavolo che la Cisl fa il sindacato sul serio ) e il figlio di un impiegato in pensione

Sono solo 2 dei tantissimi casi di gestione clientelare, familistica del managment del primo nosocomio della Provincia. Domani sfideremo di nuovo il Direttore Generale Bottino, a


Sono solo 2 dei tantissimi casi di gestione clientelare, familistica del managment del primo nosocomio della Provincia. Domani sfideremo di nuovo il Direttore Generale Bottino, a d un costruttivo confronto sui contenuti dei servizi sanitari erogati nell'Azienda. Non vogliamo scomodare i giganti del 20°secolo, ma scherzosamente, al simpatico direttore generale e all'altrettanto simpatico direttore sanitario, diciamo: "Convertitevi".     CASERTA - Non sia mai detto che casertace non mantiene le sue promesse, le promesse fatte ai lettori. Ieri, ci eravamo impegnati a cominciare a tirare fuori qualche nome dei nuovi assunti nella Tempor, la società di lavoro interinale che eroga servizi e prestazioni all'azienda ospedaliera di Caserta. Ci eravamo anche significativamente sbilanciati sul connotato familistico, clientelare di queste assunzioni. Sapevamo il fatto nostro. E il fatto nostro è che con un contrattino apparentemente leggero, in pochi giorni, ma con solida promessa di rinnovo è entrato a far parte dei ranghi dell'ospedale come tecnico del laboratorio di analisi, fornito dalla Tempor, Giuseppe Carfora Lettieri. E indovinate chi è? E' il figlio del caposala dell'ortopedia, Salvatore Carfora Lettieri, che svolge la funzione di Rsu in quota Cisl. Secondo figlio di famiglia assunto: Enrico Picazio, assunto come amministrativo, figlio di Pasquale Picazio, oggi in pensione, ma per anni impiegato nel settore autoparco. L'elenco è lungo, e ci sarà tempo per snocciolarlo con calma. Ripetiamo un concetto già espresso in un nostro articolo prima dell'estate: nell'Asl Napoli 2 Nord e nell'Azienda Ospedaliera Cardarelli sono stati realizzati degli avvisi pubblici per i cosiddetti trasferimenti extra regionali. Una procedura nitida e sicuramente più trasparente. Ma in questo caso, non si può gestire il piccolo potere delle assunzioni facili come lo si può fare attraverso società come la Tempor che all'Ospedale di Caserta fornisce i servigi di più di 130 assunti a tempo determinato. Altri commenti per il momento non ne vogliamo fare. Gianluigi Guarino