Politica

ESCLUSIVA AVERSA - Sagliocco rinnova il contratto all'ingegnere Diana. Una nostra riflessione: "ARIDATECE ER PUZZONE"

 La delibera per la mobilità a tempo indeterminato è stata già approvata in giunta. Niente avviso pubblico, niente colloqui, con buona pace della rivoluzione e del rinnovament


 La delibera per la mobilità a tempo indeterminato è stata già approvata in giunta. Niente avviso pubblico, niente colloqui, con buona pace della rivoluzione e del rinnovamento annunciato e banalmente tradito.   AVERSA - Ormai sono una coppia collaudata e consolidata, come Ric e Gian, Gianni e Pinotto, Stanlio e Olio, Cochi e Renato, Blues Brothers. Solo che tutti questi qua facevano ridere, questi due fanno piangere soprattutto noi che avevamo creduto, con tutto il rispetto per il Dirigente in questione, che il Sindaco Sagliocco, tenesse fede a quello che ci aveva raccontato per mesi e che aveva raccontato agli aversani, quando aveva parlato di rinnovamento, di rivoluzione di certe prassi amministrative. Beh, fare il rinnovamento e la rivoluzione con l'ingegnere Alessandro Diana di Casal di Principe, per decenni punto di riferimento di tantissimi grandi affari collegati alla sua storica mansione di Ingegnere capo dell'amministrazione provinciale, significa avere qualità da vero e proprio sciamano. E non finisce qui, dato che il Sindaco Sagliocco, il cui unico obiettivo, evidentemente, era quello di sostituire un sistema di potere ad un altro sistema di potere, conservando una parte di quest'ultimo, attraverso il riconoscimento della leadership indiscussa dell'ex senatore Pasquale Giuliano e di Nicola Golia, protagonisti e artefici della stagione di Mimmo Ciaramella, dicevamo il Sindaco Sagliocco ha fatto approvare dalla giunta comunale di Aversa una delibera in cui già da ora conferma Alessandro Diana nel posto di responsabile dell'Ufficio Tecnico di Aversa, anche dopo la scadenza del contratto, fissata per il prossimo 31 dicembre. A quanto pare lo strumento utilizzato è quello della mobilità a tempo indeterminato, relazionata allo status di Alessandro Diana, ancora incardinato nei ranghi dell'amministrazione provinciale. Niente avviso pubblico, niente colloquio, niente di niente, con buona pace del rinnovamento annunciato e tradito da un ottimo predicatore e da un pessimo razzolatore. Con tutto il rispetto per Mimmo Ciaramella, che è persona spiritosa e quindi comprenderà il senso di questa nostra citazione, ora come mai è valida la frase che un ignoto romano scrisse contro un muraglione sul lungotevere subito dopo la Liberazione dai tedeschi: "Aridatece er puzzone". Gianluigi Guarino