Cronaca Nera

Agg. 19.37 TUTTE LE FOTO, CASAL DI PRINCIPE. La Dda conferma: trovati fusti sospetti nei suoli prospicienti a quelli della Curia

IN CALCE ALL'ARTICOLO IL COMUNICATO STAMPA DELLA DIREZIONE DISTRETTUALE ANTIMAFIA DI NAPOLI A rilanciare la notizia la cronista Marilena Natale sulla sua bacheca facebook. 


IN CALCE ALL'ARTICOLO IL COMUNICATO STAMPA DELLA DIREZIONE DISTRETTUALE ANTIMAFIA DI NAPOLI A rilanciare la notizia la cronista Marilena Natale sulla sua bacheca facebook.  Agg.18.13 - Sarebbero stati rinvenuti dei fusti deteriorati dagli scavi che sono in atto a Casal di Principe da stamane, martedì. A rilanciare la notizia, la cronista Marilena Natale sulla sua bacheca facebook. Secondo le prime notizie raccolte non è possibile contare il numero dei fusti disseminati a circa 9 metri di profondità. Del materiale grigiastro sarebbe stato individuato intorno ai recipienti metallici che sarebbero stati sversati lì, circa 25 anni fa. In base a ciò che ci ha raccontato la cronista della Gazzetta di Caserta che domani pubblicherà un servizio giornalistico approfondito, il gruppo di Terra dei Fuochi sarebbe intenzionato anche a chiedere il campionamento del materiale rinvenuto al fine di farlo analizzare da laboratori privati e confrontare i risultati con quelli che saranno poi resi noti dall'Arpac. Ora si attendono conferme e analisi scientifiche Max Ive   Agg. 14.44 - CASAL DI PRINCIPE  I suoli sui quali, stamane, martedì, gli uomini del reparto speciale dei Vigili Del Fuoco, stanno eseguendo gli scavi per verificare se in loco sono stati sversati rifiuti tossici o radioattivi, sono quelli prospicienti al sito della Curia Vescovile di Aversa, già indicato e verificato nel 2011, quale area inquinata. L'attività di scavo annunciata dalla giornalista della Gazzetta di Caserta, Marilena Natale, è stata richiesta e coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, a seguito delle dichiarazioni rese da un nuovo collaboratore di giustizia, che supporterebbero le esternazioni rese dall'ex boss dei Casalesi Carmine Schiavone. Pale meccaniche ed escavatori, in questi minuti hanno raggiunto una profondità di scavo di circa 6 metri e nelle prossime ore dovranno raggiungere i 18 metri. Sul posto, sempre stamattina, alle prime luci del giorno sono giunti cronisti e giornalisti della provincia di Caserta e non solo. Tra loro anche Marilena Natale. Proprio di fronte a quest'area indicata dai pentiti come sito particolarmente inquinato sorge anche uno ludoteca per bambini. Al momento non sappiamo cosa abbiano già trovato o rivelato gli uomini del reparto speciale dei Vigili del Fuoco e cosa invece non è stato rinvenuto, ma conforta apprendere che le verifiche sono appena cominciate. Solo i rilievi e le analisi scientifiche possono stabilire se ciò che sostengono i collaboratori di giustizia corrisponda a verità o il tutto è solo frutto di strategie occulte e ragionate di ex referenti della camorra. Max Ive   Nelle foto, il sito dei suoli della Curia vescovile di Aversa, gestiti in successione da Pezzella, congiunto di Carmine Schiavone e da Di Bona. Al fianco di questo terreno, indicato proprio da Carmine Schiavone come ricettacolo di veleni, oggi stanno scavando i vigili del fuoco e personale dell'Arpac CASAL DI PRINCIPE - Sono iniziati gli scavi a Casal di Principe, stamattina, sotto la circumvallazione,  per ricercare i rifiuti radioattivi e tossici che, secondo le ultime dichiarazioni di Carmine Schiavone, sarebbero stati interrati  in tutto l'agro aversano