Cronaca Nera

IL VIDEO E TUTTE LE FOTO - LA TRAGEDIA DEL COMANDO DELLA POLIZIA MUNICIPALE DI CASTEL VOLTURNO, l'ultimo saluto al figlio 24enne del vigile Luzzi, morto in un incidente stradale

Palloncini, striscioni, una bara bianca e scene di straziante dolore. Don Giovanni Simone "Alle domande dei giovani e degli uomini, Dio propone la sua Parola fatta carne" di Mass


Palloncini, striscioni, una bara bianca e scene di straziante dolore. Don Giovanni Simone "Alle domande dei giovani e degli uomini, Dio propone la sua Parola fatta carne" di Massimiliano Ive   CASTEL VOLTURNO - Un lungo corteo funebre con tanti giovani vestiti di bianco e muniti di palloncini, i quali hanno seguito una bara bianca che ha attraversato via Marinella per poi giungere intorno alle 16.51 nella chiesa dell'Annunziata di Castel Volturno. Magliette e striscioni con il volto del 24enne, figlio del vigile Pasquale Luzzi, morto in un tragico incidente stradale, dopo aver fatalmente, con il freno della moto toccato lo specchietto dell'auto di un collega del padre. Lacrime, svenimenti e commozioni... Stiamo scrivendo dei funerali di Giovanni Luzzi. Ad accogliere il feretro in piazza Annunziata, don Giovanni Simone, che ha poi celebrato anche la santa Messa, galvanizzando il suo sermone sulla Misericordia e la Parola di Dio. "Parola a volte seguita dall'uomo e a volte inascoltata... Parola che viene donata dal cielo come risposta alle molteplici domande dell'uomo sul mistero della vita e della morte... Parola proposta agli uomini e ai giovani a cui Dio ha concesso la possibilità di seguirla o meno... il dono del libero arbitrio". Mentre si susseguivano le letture del giorno che hanno proposto all'assemblea dei credenti i temi del "Perdono e della Misericordia" ( la richiesta di perdono di Mosé a Dio per la perversione del popolo ebreo che si era costruito un idolo da adorare e le parabole della pecorella smarrita e della moneta perduta, ndr) fuori alla chiesa i partecipanti hanno assistito a scene di dolore straziante. Una ragazza si è sentita male e una donna è venuta meno proprio nell'atrio del luogo sacro. Più in là i giovani e gli amici di Giovanni hanno preparato palloncini e striscioni per concedere l'ultimo saluto al loro amico che resterà per sempre nei loro cuori.