Politica

ESCLUSIVA CASERTA - Mozione di sfiducia a del Gaudio, il Pd ci pensa

Evidentemente, certi ragionamenti fatti nei giorni scorsi da casertace, hanno indotto alla riflessione gli esponenti di quello che, sulla carta, dovrebbe essere il punto di rife


Evidentemente, certi ragionamenti fatti nei giorni scorsi da casertace, hanno indotto alla riflessione gli esponenti di quello che, sulla carta, dovrebbe essere il punto di riferimento per costruire l'alternativa di governo al centro destra.   CASERTA - Il fatto che sia saltato il dibattito ed il voto sulla delibera di istituzione della nuova azienda speciale dei servizi sociali, ha alleviato molte delle preoccupazioni della maggior parte dei componenti del gruppo consiliare del Pd. Se, infatti, quella delibera fosse passata grazie all'astensione molto probabile di de Michele, Tresca e Comunale, la presentazione successiva di una mozione di sfiducia al Sindaco del Gaudio avrebbe rappresentato un atto dirimente e decisivo per l'identità stessa del pd di Caserta, sospettato di consociativismo cronico con l'amministrazione di centro destra. Oggi, questa coazione non diventa pressante, anche se, stante la spaccatura tra il Sindaco e l'Udc, la verifica, attraverso la presentazione di una mozione di sfiducia, dell'esistenza di una maggioranza, rappresenterebbe una sorta di dovere politico per il Partito Democratico del capoluogo. Ecco perchè, probabilmente, oggi, mercoledì, in consiglio comunale, si parlava di una iniziativa in atto di raccolta di firme per la presentazione della mozione di sfiducia. Domani se ne saprà di più. G.G.