Politica

ESCLUSIVA MARCIANISE - Il Sindaco de Angelis si sente male e resta a casa. Probabile l'intervento chirurgico

  Oggi, lunedì, il sottosegretario alla Difesa, Gioacchino Alfano del Pdl, è stato accolto dal vice Sindaco "senza voti" Enrico Accinni e dal Presidente del Consiglio Co


  Oggi, lunedì, il sottosegretario alla Difesa, Gioacchino Alfano del Pdl, è stato accolto dal vice Sindaco "senza voti" Enrico Accinni e dal Presidente del Consiglio Comunale Giuseppe Tartaglione   Incontro con Gioacchino Alfano MARCIANISE - Il Sindaco de Angelis non sta bene ed è rimasto a casa. Ancora una volta, per la terza volta da quando ha vinto le elezioni, la sua salute gli impedisce di svolgere le funzioni a cui è stato delegato dai cittadini nel ballottaggio del giugno scorso. Il problema delle aderenze intestinali non si è risolto e probabilmente occorrerà un intervento chirurgico per risolvere definitivamente un problema che, effettivamente, può creare serie preoccupazioni dato che queste aderenze possono condurre, chi ne soffre, ad una ben più grave occlusione intestinale. E allora ecco che stamattina, ancora una volta, il presidente del Consiglio Comunale Giuseppe Tartaglione ha dovuto svolgere una supplenza autentica del Sindaco, in considerazione del fatto che il vice Sindaco Enrico Accinni, pure presente alla visita che il sottosegretario alla Difesa Gioacchino Alfano ha fatto in Comune, dopo esser passato per la nuova caserma della compagnia dei carabinieri, non ha alcun mandato popolare dato che è diventato il numero 2 dell'amministrazione comunale senza essere passato per il vaglio del popolo sovrano. Naturalmente questo problema di de Angelis rallenterà ancora una volta la riattivazione di una linea di dialogo tra il Primo Cittadino e la sua maggioranza. La giunta degli Ufo, alieni rispetto ad ogni forma di legittimazione democratica, rimarrà in carica. A questo punto vanno verificate le reazioni delle varie forze di maggioranza che, però, poco potranno fare di fronte ad un problema di salute, che è reale e necessita di seri interventi clinici. G.G.