Politica

Al Palazzo delle Arte di CAPODRISE in scena la "Carmela" di Franco Acconcia

Il primo cittadino Crescente: "Ringrazio il regista per il prezioso contributo che darà alla crescita teatrale del nostro territorio" CAPODRISE - L"Estate a Capodrise" si arri


Il primo cittadino Crescente: "Ringrazio il regista per il prezioso contributo che darà alla crescita teatrale del nostro territorio" CAPODRISE - L"Estate a Capodrise" si arricchisce di un altro appuntamento imperdibile. Il 6 settembre, alle 20.30, il Palazzo delle Arti, in via Giannini, si trasformerà in un teatro sotto le stelle per accogliere "Carmela", fantasia musicale in due atti tratta da “Spaccato Napoletano” di Silvio Calandrelli, adattata dal regista Franco Acconcia. L'evento, organizzato dal sindaco Angelo Crescente, in collaborazione con il consigliere comunale Antonio De Filippo, vedrà sul palco gli attori della compagnia "Fracorne", alle prese con una deliziosa pièce che concilia spunti di riflessione di vita reale associati a brani famosi della tradizione classica napoletana, con sullo sfondo una comicità semplice, diretta, mai volgare. «Ringrazio il regista - dichiara Crescente -, per il prezioso contributo che darà alla crescita teatrale del nostro territorio, e il consigliere De Filippo, che ha fortemente voluto questa messa in scena». L'opera è incentrata sulla storia di un'avvenente ragazza, Carmelina, che per raggiungere la sospirata indipendenza economica si adopera in maniera disinvolta, affinché possa ottenere la licenza per l’apertura di un chiosco di bibite. Ma la sua bellezza e la sua solarità provocano invidie e preoccupazioni nelle donne del quartiere, che temono per la fedeltà dei loro uomini. Non sanno, però, che il cuore di Carmelina batte solo per Michele, ragazzo conosciuto molto tempo prima. Intanto, fervono in città i preparativi per la Notte Bianca, attesa per il 21 settembre, festa di fine estate che ospiterà il concorso fotografico "La vita in un click”. «Un'occasione - rivela Crescente - per rappresentare il principio del "vero" attraverso lo sguardo tecnico e creativo dei talenti locali. Lo spirito della gara è quello di indurre i concorrenti a carpire la vita nelle sue varie espressioni, rispecchiando la realtà e senza manipolazioni». I partecipanti sono tenuti a iscriversi mediante un modulo (scaricabile dal sito internet del Comune di Capodrise) o recandosi presso gli uffici del Comune e a consegnare le opere fotografiche entro 16 settembre all'ufficio protocolo. Il concorso sarà suddiviso in due sezioni: una riservata ai cittadini di Capodrise, l’altra ai non residenti. Tra tutte le foto inviate saranno premiate le immagini più votate (per ciascuna sezione) dai visitatori della mostra, nei giorni 20 e 21 settembre, fino alle ore 18,00. Ci sarà, inoltre, il premio “della critica”, attribuito da una giuria tecnica. Ai vincitori saranno assegnati premi in denaro.