Cronaca Nera

VIOLENZA TRA DONNE. Tenta di uccidere la fidanzata. Condannata 23enne di CASAL DI PRINCIPE

Ieri la sentenza


CASAL DI PRINCIPE/VILLA LITERNO - Una 23enne di Casal di Principe è stata condannata a 7 anni di carcere per tentato omicidio
e stalking mentre è stata assolta dal reato di violenza privata. La giovane era accusata di essere la stalker della sua fidanzata 24enne, parrucchiera di Villa Literno. Il verdetto è stato emesso dal tribunale di Aversa. Il pm Francesco Persico aveva chiesto la condanna a 8 anni di carcere.

Le indagini sono partite da una denuncia presentata dalla parrucchiera di Villa Literno che aveva raccontato ai carabinieri di Casal di Principe, nel maggio 2016, che la sua fidanzata di Casale la riempiva di botte, morsi, graffi, pizzichi. Addirittura aveva installato sul suo cellulare un Gps per controllarne gli spostamenti e le impediva anche di truccarsi.

In una occasione "Mi strinse le mani al collo e urlò: io ti ammazzo, ti uccido, senza di me non ti farai una vita, sarò la tua ombra. Mi sentivo soffocare. A quel punto svenni". 

Ieri, il tribunale ha emesso la sua sentenza per la 23enne casalese.