Cronaca Bianca

L'Indesit riapre i cancelli, ma a TEVEROLA si attendono risposte dal prossimo tavolo ministeriale

Venerdì scorso Fiom e Uilm avevano organizzato un presidio di protesta davanti ai cancelli del sito di Albacina TEVEROLA - E' ripresa regolarmente stamane, lunedì, negli impi


Venerdì scorso Fiom e Uilm avevano organizzato un presidio di protesta davanti ai cancelli del sito di Albacina TEVEROLA - E' ripresa regolarmente stamane, lunedì, negli impianti di Albacina e Melano, a Fabriano, l'attivita' produttiva della Indesit Company, in attesa che il 17 settembre a Roma si riapra il tavolo ministeriale sulla vertenza aperta dopo che la multinazionale dell'elettrodomestico ha annunciato 1.425 esuberi in Italia (710 nelle Marche) e la chiusura delle fabbriche di Melano e Teverola Caserta, con il trasferimento di parte della produzione in Polonia e in Turchia. Venerdì scorso Fiom e Uilm avevano organizzato un presidio davanti ai cancelli del sito di Albacina e nessun lavoratore aveva accolto la richiesta dell'azienda di anticipare di un giorno la ripresa dell'attivita'. Uno stop deciso per non vanificare gli scioperi che dall'annuncio del piano esuberi, il 4 giugno scorso, hanno accompagnato una delle vertenze piu' 'calde' del 2013.