Cronaca Bianca

S.MARIA C.V. Dopo la mazzata della perdita delle sezioni distaccate di Marcianise e di Carinola, ora Di Muro fa melina

 L'ultimo appiglio, un parere che l'Anci ha chiesto al ministero della giustizia S.MARIA C.V - Se la notizia fornita dal consigliere comunale Gaetano Rauso non ha ricevuto anc


 L'ultimo appiglio, un parere che l'Anci ha chiesto al ministero della giustizia S.MARIA C.V - Se la notizia fornita dal consigliere comunale Gaetano Rauso non ha ricevuto ancora alcuna smentita da parte dell'amministrazione comunale, allora deve avere qualche fondatezza. Dunque, effettivamente, le sedi distaccate di Carinola e di Marcianise, destinate ad essere chiuse, potrebbero essere dislocate non a S.Maria C.V. ma a Caserta, che diventerebbe una super sezione distaccata del Tribunale sammaritano, dato che oltre alle competenze del tribunale monocratico relative al proprio territorio, a Caserta affluirebbero plotoni di avvocati, indagati, imputati e testimoni delle aree territoriali che ancora oggi ricadono sotto le competenze delle sezioni distaccate di Marcianise e Carinola. Al comune di S.Maria C.V. non sembrano avere molte idee sul modo per bloccare questo che sarebbe un danno ulteriore per l'economia locale, già condizionata dal minore afflusso legato alla nascita del nuovo Tribunale di Napoli nord, che però va detto, perché la cosa non è stata spiegata con precisione, partirà pienamente tra un anno, mentre adesso ci sarà solo il trasferimento dei locali del monocratico dall'attuale sede a quella di Castello Aragonese. A quanto emerge da indiscrezioni da ambienti vicini all'amministrazione pare che si punti a fare un po' di melina utilizzando lo strumento di un parere che l'Associazione nazionale dei comuni d'Italia, conosciuta meglio come Anci al Ministero della Giustizia sulla competenza relativa alle spese da sostenere per i traslochi. L'Anci, infatti, contesta che queste siano state appioppate ai comuni che accolgono le sezioni distaccate accorpate. In attesa di questo parere la stessa Anci sottolinea l'inopportunità delle richieste che già sono partite dai presidenti dei tribunali nei confronti dei comuni. Non abbiamo capito bene a cosa serve questa cosa a S.Maria dato che se Carinola e Marcianise vanno a Caserta, sarà quel comune a dover affrontare le spese. Ci sarebbe solo la mini ex Pretura di Piedimonte Matese da trasferire nella città del Foro. Ma lì ci sono solo 4 sedie da portare e l'ottimo Ciarmiello è sempre pronto. Questa iniziativa dell'Anci, insomma, viene utilizzata solo per cercare di fermare un treno già irrimediabilmente in corsa. G.G.