Cronaca Nera

GUARDA IL VIDEO - CARMINE SCHIAVONE, intervista a Sky Tg24: "Da noi sversavano anche i fanghi termonucleari. Pagavo 2 miliardi e mezzo di stipendi ai camorristi"

Il collaboratore di giustizia amaro: "Lo Stato ci ha abbandonati. Se tornassi indietro non mi pentirei" CASAL DI PRINCIPE - "Sono stato camorrista per 20 anni e ho assistito al


Il collaboratore di giustizia amaro: "Lo Stato ci ha abbandonati. Se tornassi indietro non mi pentirei" CASAL DI PRINCIPE - "Sono stato camorrista per 20 anni e ho assistito al disastro ambientale del mio territorio, contribunedovi. Le istituzioni ci hanno abbandonato". Carmine Schiavone, lo storico pentito del clan dei Casalesi è stato intervistato da Sky Tg 24 e ha ripercorso, ovviamente nella sua versione dei fatti gli anni del grande business dei rifiuti sversati segretamente e abusivamente nelle campagne di Casal di Principe, Castel Volturno, di Santa Maria La Fossa. "C'era di tutto: rifiuti speciali, rifiuti chimici, rifiuti ospedalieri e anche fanghi termonucleari. Arrivavano da aziende del Nord, ma anche aziende della zona di Roma. E neanche alcuni imprenditori del nord Europa erano esenti dalla relazione criminale con il clan dei Casalesi che questi rifiuti andava a sversare". Carmine Schiavone, associa l'affermazione dello Stato che ha abbandonato chi come lui ha collaborato con la giustizia, sentenziando: "Se tornassi indietro non mi pentirei". Nessuna grande novità nell'intervista di Carmine Schiavone, ma resta la suggestione della sua immagine che è quella però di una persona sensata. Red.Cronaca   CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO