Cronaca Bianca

S.MARIA C.V Il grande esordio di Rinaldi, assessore al decoro urbano: il cielo Assume la Madonna, la città assume il cafonal

Un vero e prorio suk di bancarelle in cui si vendono dall'intimo a o "muss 'e puorc". Via Jan Palach chiusa per dare una mano a Stefano Di Caprio?  S.MARIA C.V - Da città del F


Un vero e prorio suk di bancarelle in cui si vendono dall'intimo a o "muss 'e puorc". Via Jan Palach chiusa per dare una mano a Stefano Di Caprio? 

S.MARIA C.V - Da città del Foro a città mercatale. La tradizionale festa della Madonna Assunta è stata lo spunto per porre in luce tutto lo stile dell'Amministrazione comunale  e  del comitato dei festeggiamenti .

Dopo il momento religioso della processione della Santissima Vergine e del patrono San Simmaco e il suggestivo incendio del campanile, che quest'anno è stato eseguito a suon di musica , l'intera città si è trasformata quasi interamente in area mercatale e in luna Park .

L'intero corso principale, chiuso in area pedonale, ha ospitato bancarelle di cianfrusaglie varie , degne delle spiagge domitiane , nonchè vestiario vario dall'intimo alle calzature e,  dulcis in fundo e batterie di pentole.

Fortunatamente la presenza di qualche bancarella del torrone e di  ambulanti che vendevano "'o  muss 'e puorc" ha fatto comprendere che si trattava non della fiera bisettimanale che si tiene tutti i  giovedì e la domenica nell'apposita area cittadina mercatale ma , bensì di una festa di paese.

L'ottocentesca villa comunale , invece è stata trasformata  in luna park , col monumento ai caduti a fare da sfondo alle varie attrazioni ludiche. Purtroppo , pur stipando fino all'inverosimile la villa delle giostre, evidentemente non sono riusciti ad allocarvi tutte le attrazioni che , come già ha scritto ieri Casertace , sono state posizionate , nell'aria altamente residenziale di Jan Palach, che da oggi si potrebbe tranquillamente ribattezzare Jan park, proprio dinanzi all'Aulario universitario ( è evidente che oramai i residenti di quell'aria devono rassegnarsi a vivere nel caos anche ad Agosto quando potrebbero finalmente rientrare tranquilli nelle proprie abitazioni senza doversi sorbire il traffico e i parcheggi selvaggi, dovuti alla presenza della struttura universitaria)

Si dice che in realtà il posizionamento delle giostre anche in via jan Palach, con conseguente chiusura della strada e rumori molesti per i residenti fin dentro le loro mura domestiche, non sia dovuta ad una cortesia amicale all'ex Consigliere e assessore comunale Giovanni De Rosa per consentirgli di divertirsi, bensì per assecondare l'avviamento del bar di fronte all'aulario del nuovo gestore , Stefano Di Caprio, noto commerciante della città del foro, affinché riscatti la gestione non certo esaltante dei precedenti titolari.

Ci si chiede quale sia la funzione dell'assessore al marketing territoriale e al decoro urbano , quando, si assiste ad un tale degrado anche di quello che dovrebbe essere l'evento principale dell'anno per la città di S. Maria C.V., non solo per la sua valenza religiosa ma per la sua storica tradizione. Ma probabilmente il "rinnovamento" è anche questo per l'Altera Roma. G.G.