Cronaca Nera

MONDRAGONE- La foto- Emilio Boccolato non ce l'ha fatta. Muore il ragazzo che si è lanciato dal 3° piano dei palazzi Cirio

 Alla fine si è optato per il non trasferimento al Santobono di Napoli Agg.17.37 - Non ce l'ha fatta. Emilio Boccolato, il ragazzo di 16 anni lanciatosi dal 3° piano dei Palaz


 Alla fine si è optato per il non trasferimento al Santobono di Napoli Agg.17.37 - Non ce l'ha fatta. Emilio Boccolato, il ragazzo di 16 anni lanciatosi dal 3° piano dei Palazzi Cirio è spirato. Si è spento alcuni istanti fa, nonostante il pronto intervento sia dei soccorsi di Campania Emergenza, sia dei medici della clinica Pineta Grande. Una tragedia innescata pare da una delusione d'amore. Ora il corpo sarà sottoposto ovviamente all'esame autoptico, prima di essere consegnato ai familiari per il funerale. Max Ive e Walter De Rosa   a sinistra i soccorsi; a destra i palazzi da cui si sarebbe lanciato Agg. 15.33 - L'autoambulanza di Campania Emergenza è riuscita a trasferire d'urgenza E.B. il ragazzo 16enne di Mondragone, che si è gettato dal terzo piano dei palazzi Cirio, per una delusione d'amore, presso la Clinica Pineta Grande di Castel Volturno. Qui da 30 minuti circa i chirurghi e i medici del Pronto Intervento hanno optato per l'intervento chirurgico immediato, senza, quindi trasferire il minorenne al Santobono di Napoli. E.B. purtroppo, secondo le prime indiscrezioni raccolte ha particolari e gravi problemi all'addome e soprattutto ai due polmoni. Gli specialisti, infatti, starebbero effettuando un intervento multiplo. Max Ive Aggiornamento ore 13:50. Il giovane non avrebbe retto l'addio della fidanzata. 5 anni fa si uccise una ragazza sempre gettandosi dagli stessi palazzi Cirio. Il sedicenne è grave di Walter De Rosa  MONDRAGONE-  Cinque anni fa, a gettarsi dalle finestra degli edifici  "Cirio" fu Laura, ancora motivo amoroso, questa volta uccisa dall'impatto. La storia si ripete, tragicamente. E.B., giovane sedicenne, sarebbe uscito di casa per raggiungere i palazzi, scelti come "posto in cui uccidersi", forse per l'altezza degli stessi, forse per la vicinanza dalla sua abitazione raggiungendo la terza rampa di scale. Ha guardato qualche minuto il vuoto sotto di lui, ma nulla è riuscito a fermarlo. Il colpo è stato violentissimo al punto tale da spingere i tanti turisti del napoletano ad affacciarsi. Immediatamente, sono stati avvisati soccorsi. Sul posto sono giunti i carabinieri e la navetta sanitaria di Campania Emergenza la quale ha provveduto al trasporto presso la Clinica Pineta Grande di Castel Volturno. Il giovane non è deceduto, ma pare che le sue siano condizioni gravi. È emersa, altresì, una polemica. Un presunto medico, dopo aver visto il giovane a terra, sembra si sia fatto strada tra la folla per assisterlo, attuando manovre di primo intervento. All'arrivo della macchina sanitaria, il dottore sarebbe sparito. Uno dei testimoni avrebbe espresso volontà di denunciare il  presunto medico per aver azzardato le manovre, assumendosene responsabilità. I carabinieri lo stanno cercando. E' accaduto intorno alle 13.20. Ora è stato trasferito presso la clinica Pineta Grande. E' ancora in vita, ma grave MONDRAGONE - Un ragazzo di 16 anni, E. B. di Mondragone si è lanciato presumibilmente dal 5 piano dei palazzi Cirio, circa 20 minuti fa, sono le 13.38 mentre scriviamo. Alla base dell'incredibile gesto una delusione d'amore. Il 16enne è grave ed è stato trasferito alla Clinica Pineta Grande dalla navetta sanitaria di Campania Emergenza Walter De Rosa   TRA POCO ALTRI AGGIORNAMENTI