Cronaca Bianca

MADDALONI - Maria Letizia si è fatta il noto al... bikini: Salvatore Mataluna deve dimettersi

Il gruppo consiliare dell'Udc dopo che Cioffi, in pratica, si è collegato direttamente al sindaco De Lucia, rischia di indebolirsi ancora di più e la Letizia non ha più alcuna


Il gruppo consiliare dell'Udc dopo che Cioffi, in pratica, si è collegato direttamente al sindaco De Lucia, rischia di indebolirsi ancora di più e la Letizia non ha più alcuna intenzione di sostenere i costi per il mantenimento della sezione MADDALONI - Il gruppo consiliare dell'Udc rischia di ridursi veramente ai minimi termini. Della vicenda Cioffi abbiamo scritto spesso. E si può dire che questo è un consigliere comunale che di fatto risponde al sindaco De Lucia e non certo al partito dell'Udc o al capogruppo Massaro. A proposito di quest'ultimo, tra un mese, massimo un mese e mezzo, il ricorrente Lutri conoscerà l'esito del ricorso che, al 99%, gli arriderà, consentendogli di entrare in Consiglio proprio al posto di Massaro, il quale, pur consapevole del fatto che Lutri ha preso più voti di lui, non solo è rimasto in Consiglio, ma ha accettato di fare il capogruppo. Siamo sicuri che Lutri, quando entrerà in consiglio, dopo questo trattamento riservatogli dal partito che non ha saputo convincere Massaro a fare il passo indietro, si metterà a fare il soldatino di Salvatore Mataluna. L'unica possibilità per tenerlo dentro sarà quella di offrirgli immediatamente il posto di capogruppo. Giacomo Lombardi fa il presidente del Consiglio comunale e non è certamente uno sfegatato fan del partito di Zinzi, per il quale si è candidato soprattutto perchè sapeva che all'Udc sarebbe toccato il posto da lui agognato, cioè quello di presidente del Consiglio comunale. E' d'altronde con tutte queste preferenze prese dai vari Lombardi, Cioffi, Massaro, Lutri e compagnia, come mai Gianpiero Zinzi non ha preso neanche 1/10 della somma complessiva del partito delle preferenze alle scorse elezioni politiche? Insomma, la segreteria cittadina di Salvatore Mataluna esiste ancora solo perchè quest'ultimo si è prestato, come un fedele soldato all'ordine di Zinzi di mettere in giunta Cerreto e di non far casino, chiedendo a tutti i costi la delega ai servizi sociali. Mataluna è diventato segretario cittadino grazie al sostegno di Maria Letizia, la quale si è caricata anche i costi e i locali della sezione. La Letizia, già a giugno ha chiesto a Salvatore Mataluna di dimettersi, dato che ha tenuto nascosto al partito cittadino scelte che ha avallato in sede di interpartitico completamente difformi rispetto al mandato ricevuto dalla direzione. E ci si può scommettere che a settembre, la Letizia tornerà a chiedere le dimissioni di Mataluna e un nuovo congresso cittadino. G.G.