Cronaca Nera

FERRAGOSTO SICURO A PIEDIMONTE M., un arresto e 10 persone denunciate per armi ed evasione

L'operazione e gli interventi eseguiti dagli uomini della Benemerita al comando del Capitano Salvatore Vitiello PIEDIMONTE MATESE - Nell’ambito dell’operazione denominata “Fer


L'operazione e gli interventi eseguiti dagli uomini della Benemerita al comando del Capitano Salvatore Vitiello

PIEDIMONTE MATESE - Nell’ambito dell’operazione denominata “Ferragosto sicuro”, predisposta dal Capitano Salvatore Vitiello, comandante della Compagnia Carabinieri di Piedimonte Matese, finalizzata a contrastare ogni forma di illegalità e di criminalità nei territori dell’alto casertano, una persona è stata arrestata in flagranza di reato e dieci sono state denunciate per vari reati. Eseguiti anche numerosi sequestri. Ad agire in particolare le Stazioni di Piedimonte Matese ed Alife, in collaborazione con i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile. A finire in manette Luigi Gallifuoco, 46enne di Piedimonte Matese, il quale pur trovandosi ai “domiciliari” per una lunga serie di reati contro la persona ed il patrimonio, aveva pensato bene di trascorrere il suo ferragosto al mare. Ma è stato intercettato dai militari mentre circolava liberamente nel centro abitato, accingendosi a recarsi con la sua auto in qualche località balneare. L’uomo è stato così arrestato per l’ennesima volta e trasferito nelle camere di sicurezza dell’Arma. Due persone, di 30 e 28 anni, entrambi di Piedimonte, sono invece finite nei guai in quanto resesi responsabili del furto di alcuni attrezzi e altro materiale asportati all’interno di un garage privato in località Sepicciano. Un 50enne di Gioia Sannitica è stato denunciato per detenzione illegale di armi. L’uomo deteneva presso la propria abitazione una Carabina Winchester, il cui possesso non risultava essere mai stato denunciato alle competenti Autorità. L’arma è finita sotto sequestro così come un’altra Carabina e due fucili calibro 12, che seppur detenuti legalmente, venivano sequestrati in via precauzionale. Una 37enne di Piedimonte Matese è stata denunciata per minaccia aggravata, la donna per futili motivi, armata di forbici ha minacciato di morte il proprio marito. Un 42enne ed una 33enne, sempre di Piedimonte, dovranno rispondere di disturbo alla quiete pubblica. La coppia, abusando di strumenti sonori e attraverso continui schiamazzi notturni, causava continuo disturbo al riposo delle altre persone residenti. Ancora a Piedimonte, un 65enne del luogo, è finito nei guai per maltrattamenti in famiglia, avendo minacciato e aggredito la propria moglie, procurandogli contusioni varie. Nei guai anche un 45enne di Piedimonte, per non aver ottemperato alle prescrizioni di una misura cautelare cui è sottoposto per reati contro la persona. Ad Alife, un 60enne del luogo, è stato invece denunciato per abusivismo edilizio, l’uomo in qualità di proprietario, era intento alla realizzazione di un fabbricato ad uso abitativo, in difformità alle prescritte concessioni edilizie. La struttura è finita sotto sequestro. Infine, ancora ad Alife, un 40enne del posto, dovrà rispondere di minacce e lesioni personali. Per futili motivi ha minacciato e aggredito un 20enne del luogo, provocandogli contusioni giudicate guaribili con una prognosi di dieci giorni.