Politica

IL FERRAGOSTO DI CASERTACE - MARCIANISE Anche la collega di MADDALONI ruoterà i dirigenti. Ora c'è chi ipotizza il giallo: De Angelis fermato da qualcuno nella vicenda di Fulvio Tartaglione

L'argomento tornerà prepotentemente di attualità ad inizio settembre. Trombetta: "L'atteggiamento del sindaco è inspiegabile" MARCIANISE - Molti di quelli che auspicano una


L'argomento tornerà prepotentemente di attualità ad inizio settembre. Trombetta: "L'atteggiamento del sindaco è inspiegabile" MARCIANISE - Molti di quelli che auspicano una profonda rivisitazione della gestione amministrativa cittadina, hanno letto con interesse un articolo pubblicato da Casertace nei giorni scorsi. Si trattava di quello relativo alle dichiarazioni del sindaco di Maddaloni, Rosa De Lucia, che presentava il suo piano del personale dirigente del suo comune annunciando una procedura di rotazione delle funzioni. Proprio quello che una parte corposissima della maggioranza ha chiesto al sindaco De Angelis  e che lo stesso sindaco De Angelis ha solo accennato a fare, con la famosa lettera scritta al dirigente Fulvio Tartaglione, salvo poi compiere una brusca marcia indietro quando lo stesso Tartaglione ha risposto a quella missiva con un'altra lettera. D'altronde, non è che ci volesse l'esempio di Maddaloni per dire che è perfettamente lecito e giuridicamente legittimo ruotare i dirigenti da un settore all'altro. Questo avviene abitualmente in ogni comune. "Nelle scorse settimane - afferma il leader di Fratelli d'Italia Gerardo Trombetta - abbiamo fatto l'esempio del comune di Aversa. Ora arriva anche il caso di Maddaloni. In verità non capiamo cosa sia successo e non capiamo se il sindaco sia stato fermato da qualcuno. Un vero mistero". Trombetta, insomma, fa capire che alla ripresa settembrina non sarà solo la questione degli assessori a incendiare il dibattito tra la maggioranza e il sindaco, ma anche questa vicenda dei dirigenti. La rotazione tra di loro è chiesta a gran voce, senza fare troppi giri di parole Fausto Tartaglione, secondo il centro destra vincitore dell'elezione, deve lasciare il Suap e Piccolo deve lasciare l'ufficio tecnico, magari avvicendandosi reciprocamente. Altra patata bollente. G.G.