Cronaca Bianca

IL FERRAGOSTO DI CASERTACE S.MARIA C.V - Risolto il mistero: la delibera del '99 identifica l'aria urbana. C'è anche la zona in cui Giovanni Cosentino ha avuto il placet per il suo distributore

Casertace, giorno per giorno, sta chiarendo tutti i particolari e i retroscena di questa concessione che promette di innescare nuove polemiche, ovviamente non da parte dell'opposi


Casertace, giorno per giorno, sta chiarendo tutti i particolari e i retroscena di questa concessione che promette di innescare nuove polemiche, ovviamente non da parte dell'opposizione del Pdl che deve rendersi conto che i Cosentino sugli affari non hanno mai evitato di "confrontarsi" con il centro sinistra S.MARIA C.V - Non lo vogliamo far diventare un tormentone, ma l'argomento è ancora caldo e presente ogni giorno qualche novità. D'altronde l'apertura di un distributore di carburante da parte di Giovanni Cosentino, fratello dell'ex sottosegretario, è sempre una cosa importante anche per le evocazione e le implicazioni che quando entra in campo l'imprenditore di famiglia si sviluppano e allargano le valutazioni al di fuori del perimetro del fatto fine a se stesso. Ieri, mercoledì, abbiamo parlato di una delibera datata 1949, già nelle mani di qualche operatore commerciale concorrente che avrebbe reso ancor più complicato l'insediamento di Giovanni Cosentino, per giunta anche autorizzato da Franco Biondi, qualche settimana prima che lasciasse la poltrona di capo dell'ufficio tecnico comunale. Oggi, giovedì', siamo in grado di darvi qualche elemento in più. La delibera in questione è quella che delibera e perimetra il centro storico della città, la cosiddetta zona A, la quale, anche per successivi leggi regionali, è quasi del tutto intangibile o, quantomeno intangibile per nuove volumetrie o per insediamenti come quelli di un nuovo distributore di carburante. Sicuramente nei prossimi giorni entreremo in possesso di questa delibera e potremo finalmente stabilire se l'area in questione che si vede nella foto in alto appartiene o non appartiene al parco urbano. G.G.