Cronaca Bianca

ESCLUSIVA AVERSA - La guerra atomica tra Sagliocco e Guarino: tolta al comandante la gara d'appalto per i parcheggi. Se ne occuperà Alessandro Diana da Casal di Principe

Si rinnovano gli echi della clamorosa lite tra il primo cittadino e la segretaria Di Ronza, messa in un non meglio precisato libro nero. Il primo cittadino ha anche strappato all'


Si rinnovano gli echi della clamorosa lite tra il primo cittadino e la segretaria Di Ronza, messa in un non meglio precisato libro nero. Il primo cittadino ha anche strappato all'odiato comandante un paio di tenenti che erano fedeli a quest'ultimo AVERSA - Non è possibile stabilire se la segretaria comunale Di Ronza inchiodata alla croce dal sindaco Sagliocco nella vicenda del comandante Guarino, che il primo cittadino vorrebbe definitivamente fuori dalle scatole al più presto, conoscesse già da prima l'intenzione del sindaco di scriverle una lettera in cui la invitava a iniziare le procedure allo scopo di verificare se ci fossero gli estremi per un provvedimento disciplinare ai danni di Guarino. Visto quello che è capitato negli ultimi giorni non sembra che i due si fossero consultati informalmente. La Di Ronza ci ha lavorato qualche settimana sopra e questi elementi utili a determinare la cacciata del comandante dei vigili urbani non deve averli trovati o comunque Sagliocco non li ha considerati efficaci per la realizzazione del suo disegno. Un disegno che è partito da lontano e che oggi possiamo riassumere anche dandovi qualche chicca, qualche, qualche novità. E' ormai da mesi che Guarino non può più gestire da dirigente qual è, la gara per i parcheggi e altre gare inerenti alla mobilità cittadina. Queste sono finite sotto il controllo di Alessandro Diana, capo dell'ufficio tecnico, verrebbe da dire dalla padella alla brace. Per di più, Sagliocco ha tolto dalla sfera di influenza di Guarino, un paio di tenenti, a lui considerati vicinissimi, se li è portati in comune e lì sono stati indottrinati al nuovo credo. C'è poi qualche precisazione, qualche ulteriore argomentazione, legata alla vicenda dei depositi giudiziari, di cui Caseertace si è occupato in più di un'occasione. Ma questo lo approfondiremo nei prossimi giorni. G.G.