Cronaca Nera

PIEDIMONTE - Operazione “Ferragosto Sicuro”, scattano i controlli a tappeto dei Carabinieri.

Tutte le pattuglie saranno costantemente radiocollegate con la Centrale Operativa di Piedimonte Matese, che 24 ore su 24, garantirà la presenza di personale altamente specializza


Tutte le pattuglie saranno costantemente radiocollegate con la Centrale Operativa di Piedimonte Matese, che 24 ore su 24, garantirà la presenza di personale altamente specializzato per rispondere a tutte le richieste di aiuto

PIEDIMONTE MATESE - E’ scattato un piano di controllo straordinario del territorio da parte della Compagnia Carabinieri di Piedimonte Matese, che interesserà in particolar modo il ponte di Ferragosto. L’operazione che é stata infatti denominata “Ferragosto Sicuro”, ha l’obiettivo principale di contrastare ogni forma  di criminalità ed in particolare i reati di maggior allarme sociale, quali furti, rapine, spaccio di stupefacenti e altri reati contro la persona ed il patrimonio.

La strategia messa a punto prevede l’impegno di tutte le Stazioni dislocate sul territorio matesino, che vigileranno giorno e notte su tutti i diciannove comuni ricadenti sotto le rispettive giurisdizioni. A loro si affiancheranno nelle situazioni di emergenza le unità di pronto intervento del Nucleo Radiomobile, che verranno impiegate soprattutto sulle arterie principali del comprensorio, e avranno come compito anche quello di garantire la sicurezza stradale. Inoltre saranno impiegate pattuglie del Nucleo Operativo “in borghese” che a bordo di auto “civetta” vigileranno su obiettivi ritenuti sensibili come abitazioni isolate, attività commerciali, uffici postali, istituti bancari e altri luoghi di interesse.

Tutte le pattuglie saranno costantemente radiocollegate con la Centrale Operativa di Piedimonte Matese, che 24 ore su 24, garantirà la presenza di personale altamente specializzato per rispondere a tutte le richieste di aiuto che dovessero pervenire dai cittadini o dai numerosi vacanzieri, attraverso il numero di emergenza “112”. Dall’alto le operazioni dei reparti territoriali saranno monitorate da un elicottero del servizio aeromobile dell’Arma. Il piano anticrimine, che è stato già positivamente collaudato in precedenti occasioni, ha già iniziato a dare già i suoi frutti, infatti nelle ultime 48 ore, sono scattate denunce e sequestri nei confronti di cinque persone per reati in materia di armi e stupefacenti.