Cronaca Bianca

MADDALONI CSI si dovrebbe occupare di parcheggi ma anche di controlli sugli sversamenti. Invece in città è un vero disastro

Passeggiando per alcune strade della città, in questi giorni, si nota come diverse arterie isolate sono state impropriamente trasformate in isole ecologiche  o discariche MAD


Passeggiando per alcune strade della città, in questi giorni, si nota come diverse arterie isolate sono state impropriamente trasformate in isole ecologiche  o discariche MADDALONI - Strade secondarie che diventano isole ecologiche, rifiuti lasciati qua e là come se ci fossero vecchi cassonetti ad accoglierli. Compito dell’amministrazione sarebbe quello di controllare i vari contratti in essere e scoprire che sono previste mansioni non espletate  che garantirebbero non solo la pulizia della città, ma un maggior grado di civiltà. Per avere le città pulite basterebbe un po’ di senso civico, ciò che manca, purtroppo. Tra gli incarichi della società C.S.I., ad esempio, nel relativo contratto di appalto, oltre alle funzioni riguardanti gestione dei parcheggi ci sarebbe anche la ronda notturna per il controllo del territorio, in merito anche a sversamento arbitrario dei rifiuti e discariche abusive. Passeggiando per alcune strade della città, in questi giorni, si nota come varie vie isolate vengono usate a mo di isola ecologica o discariche. È divertente notare che presso queste zone comunque viene effettuata in maniera impeccabile la raccolta porta a porta, però resta il fatto che quando il camion della  ditta passa non provvede a segnalare e pulire le “isole ecologiche provvisorie”. Laddove qualcuno provvedesse a controllare le funzioni previste da contratto ci potrebbe essere il servizio di ronda notturna a controllo sul territorio con relative multe per i trasgressori. Potrebbe essere un servizio mirato non solo a garantire “pulizia e civiltà” educando distratti cittadini ma anche un riconoscimento per quanti rispettano le regole e vorrebbero che questa città si risollevasse. Antonietta Sasso