Cronaca Nera

CASTEL VOLTURNO - Narcotrafficante arrestato all'ingresso del Parco Europa di Baia Verde. Nascondeva la droga nel contenitore delle piscine

Non ha fatto resistenza. Arrestato dagli agenti del commissariato. Sequestrati più di 100 grammi di cocaina CASTEL VOLTURNO - Alle prime ore della mattinata di oggi, lunedì n


Non ha fatto resistenza. Arrestato dagli agenti del commissariato. Sequestrati più di 100 grammi di cocaina CASTEL VOLTURNO - Alle prime ore della mattinata di oggi, lunedì nell'ambito di predisposti servizi volti al contrasto del fenomeno dello spaccio di stupefacenti, agenti del Commissariato P.S. di Castel Volturno diretto dal Dr. Davide Della Cioppa, hanno tratto in arresto un noto pregiudicato napoletano, originario di Giugliano in Campania, responsabile del reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Mario Clarelli, 26enne, residente a Giugliano in Campania, era già gravato da vari precedenti per lesioni e per reati specifici di spaccio di stupefacenti, in virtù del quale, allo stato, era sottoposto ai vincoli della misura cautelare del divieto di dimora in Castel Volturno. La scorsa notte, l'uomo è stato acciuffato dopo una mirata attività di appostamento da parte di agenti di questo commissariato, all'uopo attivatisi per contrastare il fenomeno dello spaccio di stupefacenti all'interno del P.co Europa, in questa Baia Verde, ove da tempo e specialmente nelle ore notturne si registrava un continuo via vai di giovani che, dopo aver parcheggiato l'auto lungo il viale Lenin, oltre i cancelli di quel parco, si dirigevano al suo interno per poi uscirne frettolosamente dopo poco, verosimilmente dopo essersi riforniti di droga. Proprio nell'ambito di quella attenta attività di p.g., gli agenti si avvedevano che al centro di quell'andirivieni di giovani vi era sempre la stessa persona, ovvero il Mario Clarelli, successivamente tratto in arresto, il quale sostava sempre nei pressi del cancello d'ingresso del quel parco, per poi arretrare prontamente ogni qual volta i potenziali acquirenti si addentravano al suo interno. Ritenuto fondatamente che proprio il giovane in questione potesse costituire il perno centrale di quella presunta attività di spaccio, gli agenti ivi appostati si determinavano ad irrompere tempestivamente, così procedendo ad un rapido controllo personale e locale nei confronti di Mario Clarelli che, al termine della perquisizione eseguita sul posto, è stato trovato in possesso una bustina in cellophane contenente sostanza di colore verde del tipo marijuana, pronta alla vendita, mentre in un'altra tasca gli hanno trovato la somma in contanti di euro 205,00, suddivisa in banconote di piccolo taglio. Intimato a consegnare tutta la sostanza stupefacente da lui posseduta in quel momento, colto ormai in flagranza di reato, Clarelli ha rinunciatoad ogni resistenza e conduceva gli agenti nel retro del giardino della sua abitazione, ove all'interno di un cartone con la scritta Flowclear (materiale per piscine) è stato rinvenuto un ingente quantitativo di sostanza stupefacente già confezionata per la vendita, costituita da circa 100 bustine in cellophane sigillate con spillatrice, contenenti altrettante dosi di marijuana, per un totale di oltre 110 grammi, nonché un contenitore di colore blu con all'interno nr. 3 palline termosaldate contenenti cocaina, per il peso complessivo di circa 100 grammi. Contestualmente inoltre e rinvenuta e sequestrata, quale sicuro provento dell'illecita attività di spaccio, la somma in denaro di euro 735,00, rigorosamente ripartita in banconote di piccolo taglio rinvenuta all'interno di un cassetto dell'armadio presente nella camera da letto, provento della sicura illecita attività. Alla luce di quanto accertato, il Clarelli Mario veniva condotto presso gli Uffici del Commissariato di P.S. Castel Volturno dove, adempiute le formalità di rito, veniva tratto in arresto e, previa comunicazione all'A.G. di Turno, associato presso la Casa Circondariale di S. Maria Capua Vetere.