Politica

S.MARIA C.V Il sindaco Di Muro stoppa il suo assessore Munno che fa il solista sul cimitero. Ritorno degli lsu: accontentarli sarebbe inquietante

Fabio Monaco va all'attacco e svela un retroscena: Munno gli avrebbe dato appuntamento subito dopo la segreteria del sindaco avrebbe revocato l'incontro S.MARIA C.V - La presa


Fabio Monaco va all'attacco e svela un retroscena: Munno gli avrebbe dato appuntamento subito dopo la segreteria del sindaco avrebbe revocato l'incontro S.MARIA C.V - La presa di posizione del consigliere comunale dell’Udc Fabio Monaco rimette al centro del dibattito cittadino l’ormai annosa questione del cimitero dei furti sacrileghi che si stanno ripetendo e del rapporto complicato tra l’amministrazione comunale e le congregazione a cui fanno capo le molte cappelle all'interno del luogo sacro. Un paio di cose significative emergono dalla nota di Fabio Monaco: se è vera la ricostruzione che il consigliere comunale di opposizione ha fatto sull'appuntamento datogli dall'assessore Munno per un incontro sulla questione-cimitero, poi revocato non da Munno, ma tramite una telefonata della segreteria del sindaco, vuol dire che il primo cittadino non deve aver apprezzato le iniziative individualiste del suo assessore, soprattutto quando queste assumono un rilievo politico significativo, come quello rivestito da un incontro tra un assessore e quindi tra la giunta e un esponente di opposizione. Queste cose, Di Muro, le può decidere, eventualmente, lui. Secondo punto: cosa possono fare le congregazione per garantire un decoro maggiore alle cappelle di loro proprietà e fino a che punto l’amministrazione  può fornire ausilio per questa  che è diventata un’impellente necessità? Si ha la sensazione che le congregazione si siano un po’ troppo adagiate negli ultimi anni, sperando in aiuti di origine pubblica che, di questi tempi, è molto difficile ottenere. Un'ultima questione che è ben presente nei dibattiti sul cimitero, riguarda l'oggettivo rapporto di causa e di effetto tra il trasferimento dei 3 lsu dal camposanto alla villa comunale e l’aumento impressionante ed esponenziale dei furti . Un dato, quello delle razzie attorno alle tombe, che pur senza nominare gli Lsu anche Fabio Monaco  nota e stigmatizza. Ma come dovrebbe comportarsi l'amministrazione di fronte a questo problema? Richiamare gli Lsu o ricorrere a soluzioni alternative? Nel primo caso l'ipotesi sarebbe un po’ inquietante,dato che se l’amministrazione ha trasferito gli Lsu e ha resistito alle proteste dei medesimi che di lasciare il campo santo e le molte mance, chiamiamole così, con cui lì si arrotanda, una marcia indietro avrebbe risvolti molto negative per l’immagine del sindaco e per la sua compagine Nodi e questione interessanti che andremo ad approfondire nei prossimi giorni. G.G. QUI SOTTO LA NOTA INTEGRALE DEL CONSIGLIERE FABIO MONACO COMUNICATO STAMPA - Mi fa piacere osservare, dopo il mio intervento video presso il cimitero di Santa Maria Capua Vetere, che il Sindaco, l'Assessore e altri vertici dell'amministrazione si siano svegliati dal lungo torpore, ma mio malgrado ancora nulla è stato fatto. Ma andiamo con ordine. Problema cappelle. Se non vi è, come ho già detto, un tavolo immediato con i vari attori in campo, nulla può risolversi. Sono stato invitato, ad onor di verità, dall'assessore Munno, ieri, ad un incontro per il 5 Agosto, ma dopo  pochi minuti sono stato richiamato, invece, dalla Segreteria del Sindaco per annullare detto incontro, per motivi non precisati, slittandolo a Settembre!!! Mi sono informato e coloro che veramente dovrebbero essere invitati, mi riferisco alle Congreghe, non sanno nulla. Sono false, quindi le dichiarazioni dell'assessore Munno. Devo contribuire poi, per onore della realtà, ad informare lo stesso Assessore di alcune questioni, dato che è neofita della politica (non è una brutta parola). La prima è che probabilmente non bisogna scomodare il Vescovo, tanto per ergersi a grande istituzione, ma più semplicemente basta interloquire con il responsabile Diocesano. Secondo, caro Assessore, la precedente Amministrazione ha istituito diversi tavoli di confronto con le Congreghe, stipulando un protocollo d'intesa con le stesse nell'anno 2009, con il buon lavoro dell'assessore Maio. A questi tavoli invece non ha mai partecipato l'allora assessore al cimitero Biagio Di Muro. Passiamo poi ai furti. È vero, ci sono sempre stati. Ma in passato la frequenza era di uno/due all'anno, adesso sono probabilmente uno/due al giorno. Con l'avvento dell'amministrazione Di Muro sono aumentati vertiginosamente, e c' è anche un perché. Appena vi siete insediati avete eliminato il servizio di Vigilanza! Così come avete eliminato il servizio navetta che trasportava le persone da vari punti della città, in particolare dal rione Sant'Andrea e dal rione delle palazzine popolari Iacp, consentendo sopratutto alle persone più anziane ed a quelle non motorizzate di giungere al luogo sacro molto facilmente. Ad ogni buon conto, è importante tener alta l'attenzione su queste problematiche importanti per la città, e per questo, non possiamo esimerci da consiglieri di opposizione, ma anche da cittadini, di contribuire a risollevare dal degrado della città, a cui sta portando l'amministrazione Di Muro. Mi faró carico di evidenziare in futuro le altre problematiche che attanagliano la città, accettando volentieri i suggerimenti di cittadini volenterosi del risanamento della città.