Cronaca Bianca

ESCLUSIVA LITORALE DOMIZIO - RISANAMENTO AMBIENTALE, la 13esima commissione parlamentare del Senato recepisce la petizione del Sindacato Balneari

Le istituzioni romane prendono coscienza dei disagi denunciati dai gestori balneari di Castel Volturno, Mondragone e Baia Domizia CASTEL VOLTURNO - La petizione promossa dal Si


Le istituzioni romane prendono coscienza dei disagi denunciati dai gestori balneari di Castel Volturno, Mondragone e Baia Domizia CASTEL VOLTURNO - La petizione promossa dal Sindacato Italiano Balneari di Marcello Giocondo è giunta al Senato della Repubblica Italiana. La stessa è stata corredata anche da un'ampia documentazione pertinente i disagi vissuti dagli operatori balneari e turistici che operano nel contesto territoriale del litorale Domizio. "Il signor Marcello Giocondo - si legge  infatti nella nota ufficiale della 77esima seduta parlamentare del giorno 24 lugliodi Mondragone (Caserta), chiede I'adozione di una serie di provvedimenti per il risanamento ambientale ed il rilancio economico del Litorale Domizio, con particolare riguardo alla situazione di estremo disagio in cui versano i titolari di stabilimenti balneari (Petizione n. 361)". Cosa significa ciò? Cosa avverrà nell'immediato? La questione litorale Domizio,  ora è stata affidata alla 13esima commissione parlamentare (territorio, ambiente e beni ambientali) presso la quale il Sib potrà presentare tutte le istanze necessarie ad attivare il dibattito sui problemi dei gestori dei lidi. Si spera, quindi, che mediante i lavori di tale organo e grazie alla petizione del Sib si possa produrre un programma politico istituzionale teso a risolvere le ormai conosciutissime questioni aperte che avviliscono e sviliscono il comparto turistico balneare di Castel Volturno, Mondragone e Baia Domizia. Max Ive