Cronaca Bianca

Lo scandalo sugli sprechi dell'ASI - Finalmente si muove la Regione: per domani convocati i revisori dei conti

Piero Cappello preannuncia querele, ma il nostro è l'ultimo posto al mondo che si fa intimorire da cose del genere. Anticipando i temi dell'audizione di domani, favoriamo alla Re


Piero Cappello preannuncia querele, ma il nostro è l'ultimo posto al mondo che si fa intimorire da cose del genere. Anticipando i temi dell'audizione di domani, favoriamo alla Regione un ricco repertorio di pareri del collegio sindacale e di pronunciamenti della Corte dei Conti, che ci pregeremo di portarci con noi in tribunale al tempo in cui in quell'aula il sottoscritto e Piero Cappello si guarderanno fissi negli occhi. Io, almeno farò così CASERTA - "Ho trascorso una notte tremenda, in cui il mio pensiero è volato molto spesso tra le mie reminiscenze letterarie, alla notte di rimorso sopportata, fino allo sfiancamento, dall'Innominato manzoniano. Poi, a una certa ora, mi sono placato, dopo essermi messo davanti le due immaginette dei Cappello brothers e quelle di Renzo Tramaglino e Lucia Mondella. Ho notato che le due coppie avevano poca somiglianza tra di loro. Mi sono soffermato sulla fisiognomica e ho realizzato che per la querela, forse la 2000esima fattami da politicanti di questa provincia, non era il caso di vegliare ancora. Piero Cappello ha detto che siamo solo un blog (mica male per un blog che si occupa solo di una provincia e che fa 30,000 visite al giorno e un milione e 700 mila pagine aperte al mese ), che stiamo diffamando lui e l'ASI, anzi lo staremmo infamando con una presunta inchiesta giornalistica. Già, perchè i Cappello sono abituati al mordace esercizio della professione del reporter, hanno dovuto in passato fare i conti con giornalisti indipendenti che non fanno sconti al potere costituto e ricostituito, ampio, vasto, soffocante, come quello da loro esercitato, dunque, sono come i politici americani, come Nixon, frullato per mesi e mesi  dal N. Y. Times, sulle bugie dette in merito alla guerra in Vietnam, e poi decapitato definitivamente per effetto del celeberrimo scandalo Watergate, scatenato da due giornalisti del Washington Post. I Cappello si sentono come Clinton, spiato dal buco della serratura da tutti i media americani, quando l'ottima Monica gli prestava alcuni servigi "puntando sempre più a sud" , per dirla come Antonacci, in una sua famosa canzone. La "pseudo inchiesta", come la chiama Piero Cappello, sarà utile portarla anche nelle aule dei tribunali, perchè lì probabilmente analizzando gli atti amministrativi, le relazioni dei revisori dei conti,  va a finire che da una cosa, si esce ad un'altra . Dunque, ottima idea, che sposiamo in pieno, quella di presentare una querela. Stamattina la Regione Campania, che evidentemente non considera Casertace un blog ,  ma un organo giornalistico serio e credibile , ha convocato ufficialmente per domani, 1 agosto, alle ore 15,00, al cospetto dell'assessore Fulvio Martusciello, il collegio dei revisori.  Siamo certi che l' azione ispettiva dell'assessore sarà serena, precisa e senza zone d'ombra. Martusciello non si farà certo  condizionare dalla lobby consociativa che ha dominato l'ASI di Caserta negli ultimi anni e di cui hanno fatto parte, direttamente Giuseppe Ascierto , e in via indiretta, Pasquale Vitale, oggi fedelissimo del presidente del Consiglio Regionale Paolo Romano, gran protettore dei Cappello in funzione antisarro. Occuperemo tutto il mese di agosto a scrivere almeno 100 puntate su quelli che riteniamo gli sprechi compiuti nell' ASI a scopo politico clientelare, lo scriveremo su Casertace, lo diremo all'occorrenza nei tribunali. Gianluigi Guarino