Cronaca Bianca

Ucciero e la Cicia si riabbracciano la mattina e litigano il pomeriggio. La sindachessa di Maddaloni va a far le visite e ne ammira la beltade

Stamane, lunedì le due Golden Lady del Pdl tubavano come due piccioncine sotto ad un gazebo di Maddaloni, installato per la raccolta delle firme dei referendum sulla giustizia


Stamane, lunedì le due Golden Lady del Pdl tubavano come due piccioncine sotto ad un gazebo di Maddaloni, installato per la raccolta delle firme dei referendum sulla giustizia CASERTA - L'estate le avvicina, l'inverno le allontana. Il discrimine nel rapporto fra le due Golden Lady del Pdl casertano dipende dalla meteorologia. Le alte temperature le riavvicina, le riassorella, quando il termometro e anche il barometro cominciano a scendere, vivono una sorte di trasformazione genetica e cominciano ad azzannarsi. Dunque, da oggi in poi, per capire lo stato dei rapporti tra la consigliera comunale del Pdl Lucrezia Cicia e la ex assessora, oggi presunta vicecoordinatrice provinciale del Pdl, Teresa Ucciero, non resta che guardare, alla mattina, le previsioni del tempo. L'altissima pressione africana ha creato stamane un incontro degno di quelle della scorsa estate, quando le due hanno trascorso tutte le vacanze insieme. Stavolta niente vacanze, ma gazebo. Un estate pannelliana per le due amazzoni, accompagnate stamattina dalla sindaco di Maddaloni, Rosa De Lucia, la quale si è avvicinata in maniera entusiasta al gazebo per contribuire alla raccolta delle firme per il referendum della giustizia, ma forse anche per ammirare, sul piano naturalmente platonico queste due bellezze che il tempo non ha logorato. Ma la giornata è lunga, anche venerdì tutto iniziò dentro ad un idillio. Poi nella tarda mattinata, finì quasi a mazzate, con la povera casapullese Savinelli tritata nelle fauci della leonessa Casollan-Puccianiellese. G.G.