Cronaca Nera

AGG 19,30 - La strage dei pellegrini. TUTTI I NOMI E LE FOTO DELLE VITTIME - Domani i funerali con la presenza del premier Enrico Letta. Due bambini in condizioni disperate. Erano partiti dal Grand Hotel Telese, dove erano arrivati venerdi

Una coppia della comitiva puteolana, ha festeggiato proprio ieri domenica nella struttura alberghiera telesina l'anniversario di matrimonio. Poi la puntata a Pietrelcina e in segu


Una coppia della comitiva puteolana, ha festeggiato proprio ieri domenica nella struttura alberghiera telesina l'anniversario di matrimonio. Poi la puntata a Pietrelcina e in seguito la tragedia. Il terribile incedente sul viadotto tra Avellino ovest e Baiano. Il corpo dell'autista sarà sottoposto ad autopsia. Lo scoppio di un pneumatico o un guasto ai freni, l'ipotesi su cui lavorano gli inquirenti Agg.18.19 - I funerali delle vittime si terranno domani, martedì, alle 10, nel Palazzetto dello sport di Monteruscello, a Pozzuoli. La messa sarà celebrata dal vescovo Gennaro Pascarella e sarà presente anche il premier Enrico Letta.   Agg.13.24 - Ecco tutti i nomi delle vittime della strage di Avellino: Anna Aquarulo, Napoli; Anna Raiola, San Giorgio a Cremano; Giuseppina Lucigliano, Pozzuoli; Alfonso Terracciano, Pozzuoli; Pasquale Parrella, Pozzuoli; Maria Luisa Consale, Napoli; Elisabetta Iuliano; Gennaro Esposito, Pozzuoli; Filomena Di Paolo; Assunta Artiaco, Pozzuoli; Agnese Illiano, Pozzuoli; Giovanni Conte, Pozzuoli; Maria Elisabetta Russo, Pozzuoli; Irene Musto, Pozzuoli; Immacolata Ambrosio, Napoli; Maria Rosaria Rusciano, Pozzuoli; Antonio Del Giudice, Pozzuoli; Carolina Basile, Pozzuoli; Luciano Caiazzo, Pozzuoli; Teresa Delle Cave, Pozzuoli; Procolo Paone, Pozzuoli; Salvatore Testa, Pozzuoli; Ilario Caiazzo, Pozzuoli; Biagio Vallefuoco, Napoli; Teresa Restivo, Pozzuoli; Salvatore Bruno, Casalnuovo; Olga Iodice, Ponza; Maria Carannante, Pozzuoli; Anna Mirelli, Pozzuoli; Gennaro Artiaco, Pozzuoli; Barbara Illiano, Pozzuoli; Simona Del Giudice, Napoli; Giovanni Basile, Pozzuoli; Raffaela Chiocca, Pozzuoli; Antonietta Rusciano, Pozzuoli. Agg. 12,03 : L'autobus della morte era partito ieri domenica dal Grand Hotel Telese da dove i pellegrini avevano risieduto sin dalla notte di venerdì. Una coppia aveva festeggiato l'anniversario di matrimonio proprio ieri al Grand  Hotel. Un rapporto solido quello del capo comitiva di questo gruppo e la bellissima struttura alberghiera di Telese Terme, un rapporto che durava da anni. Ed è perciò che spesso pellegrini o turisti, organizzati proprio da questo capo comitiva, si fermavano tra le terme e il Grand Hotel. Si chiamava Luciano, il capo comitiva, aveva 40 anni, ed era anche lui di Pozzuoli, come la ,maggior parte delle vittime. Agg 11,56 -  Due dei cinque bambini ricoverati all'ospedale Santobono di Napoli - che erano a bordo del pullman di pellegrini proveniente dalla Terme di Telese e che e' precipitato da un viadotto sulla A16 Napoli-Canosa - "sono in gravi condizioni e ricoverati rianimazione". I due piccoli, un maschietto e una bambina entrambi di tre anni, sono in prognosi riservata. A riferirlo all'Adnkronos Salute e' il direttore sanitario dell'ospedale, Carlo Maranelli, che aggiunge: "Gli altri tre piccoli feriti, due bambine di 10 e 4 anni e un bimbo di 10, hanno riportato diverse fratture ma non sono in pericolo di vita". La salma dell'autista del bus si trova in una cella frigorifera dell'ospedale Moscati di Avellino. Il corpo senza vita dell'autista sara' sottoposto ad autopsia. Il direttore generale dell'ospedale Moscati di Avellino, Giuseppe Rosato,  aggiunge: "L'autista e' giunto qui da noi gia' morto. Ora siamo in attesa che la Procura di Avellino nomini il medico legale incaricato di fare l'esame autoptico. Potrebbe anche essere un medico del Moscati".  ''Entro oggi cercheremo di restituire le vittime alle proprie famiglie''. Lo dice, alla camera ardente di Monteforte Irpino (Avellino), Salvatore Imparato, responsabile della Polstrada di Avellino. Sulle cause che hanno potuto determinare il gravissimo incidente, non si sbilancia: ''una gomma esplosa? al momento non si puo' escludere nessuna ipotesi. La ricostruzione della dinamica e' una vera e propria attivita' di indagine che inizieremo dopo la restituzione dei corpi''.  Il vescovo di Pozzuoli, monsignor Gennaro Pascarella, si e' recato a Monteforte Irpino. All'interno della palestra della scuola elementare 'Don Bosco', monsignor Pascarella ha benedetto le 35 bare disposte nell'improvvisata camera mortuaria. Tutte le vittime della tragedia del bus caduto nella scarpata erano originarie di Comuni appartenenti alla Diocesi di Pozzuoli.   Agg 9,14 - E' ancora in corso il riconoscimento delle salme dell'incidente della scorsa notte di Monteforte Irpino (Avellino). Le operazioni sono quanto mai complicate visto che i corpi, in alcuni casi, non sono affatto riconoscibili. Alcuni parenti hanno identificato i loro cari dalla fede piuttosto che da pezzi degli abiti che indossavano. Intanto il Comune di Monteforte Irpino sta provvedendo ad allestire gazebo e condizionatori nel cortile della scuola che ospita la camera ardente: il forte caldo di queste ore potrebbe, infatti, causare ulteriori malori tra i parenti delle vittime Gli accertamenti giudiziari saranno finalizzati a far luce non solo su eventuali responsabilita' dell'autista, che e' morto nell'incidente, ma anche sulle condizioni tecniche dell'autocorriera. Inoltre, sara' verificato il corretto segnalamento dei cantieri autostradali presenti nella zona. L'inchiesta potra' poi riguardare anche la qualita' tecnica della barriera di protezione che e' stata abbattuta dall'autobus. AVELLINO - Un pellegrinaggio nei luoghi di Padre Pio finito in tragedia: un pullman con una quarantotto  pellegrini e' precipitato da un viadotto dell'autostrada A16 Napoli-Bari nella zona di Monteforte Irpino. Il tragico incidente ha causato 38 vittime. Nel pullman moltissimi sono i bambini. I vigili del fuoco ne hanno estratti quattro o cinque ancora vivi L'autobus avrebbe investito alcune automobili incolonnate sull'autostrada. Avrebbe sfondato il guardrail e sarebbe precipitato in una scarpata dopo un volo di 25-30 metri. L'autobus e' finito in mezzo alla sterpaglia in una zona estremamente impervia che rende molto complesse le operazioni di soccorso. Sul posto sono arrivate squadre dei vigili del fuoco oltre che da Avellino anche da Napoli. I feriti sono stati portati negli ospedali di Avellino, Salerno e Nola. L'autostrada A16, nella zona dell'incidente, e' stata chiusa al traffico. Fra le vittime vi e' anche l'autista del pullman che faceva capo alla ''Mondo Travel'' di Giugliano , dove il pullman stava rientrando dopo il pellegrinaggio. Sul posto sono intervenute numerose pattuglie della polizia stradale che stanno coadiuvando le operazioni di soccorso e hanno avviato accertamenti per ricostruire le cause dell' incidente. Secondo una prima ipotesi, che e' al vaglio degli investigatori, potrebbe esserci stato un problema all'impianto frenante dell'autobus che, ha cosi' tamponato le auto incolonnate sull'autostrada alla fine di un tratto in discesa che porta verso il casello di Baiano. "La scena - racconta il fotografo dell'ANSA, Cesare Abbate- e' tragica. Sulla strada ci sono auto distrutte, almeno una decina. Persone lievemente ferite e giu', dal cavalcavia dove e' avvenuto l'incidente, l'immagine della tragedia: una trentina di corpi coperti da lenzuola bianche allineati ai bordi della strada provinciale' L'autobus della strage non e' visibile dal cavalcavia perche' la vegetazione ne impedisce la vista.