Cronaca Bianca

S.M. LA FOSSA Ancora inattivi gli autovelox sulla Sp 333. Il sindaco Papa: "Istallati per evitare tragedie. Non vogliamo fare cassa sulla pelle degli automobilisti"

Le macchinette sono già state inserite  nelle colonnine ma, prima di attivarle, l'amministrazione farà un avviso pubblico per avvertire i cittadini del Basso Volturno S.MARI


Le macchinette sono già state inserite  nelle colonnine ma, prima di attivarle, l'amministrazione farà un avviso pubblico per avvertire i cittadini del Basso Volturno S.MARIA LA FOSSA – Qualcuno, in questi giorni, ha  visto i vigili urbani di S.Maria la Fossa armeggiare con le colonnine degli autovelox. Quel qualcuno, logicamente, con spirito solidale, ha diffuso la scena che ha visto sulla Sp333 per incuneare, benevolmente, con un onesto passaparola, nelle menti dei colleghi automobilisti, il fatidico interrogativo: “Sono attivi o non sono attivi ‘sti autovelox” E’ vero, gli autovelox sono stati montati nelle colonnine dai vigili, ma, tranquilli, non sono ancora attivi. “Faremo un avviso pubblico qualche giorno prima dell’accensione – rassicura il sindaco Antonio Papa -  Sia chiaro, non è nostra intenzione fare cassa ma solo prevenire sciagure stradali.” Le "macchinette" a molti risultano comprensibilmente odiose, in questo caso,però, il primo cittadino di S.Maria la Fossa tiene a dimostrare la  volontà reale  della sua maggioranza  di non voler guadagnare sulla pelle degli automobilisti. “Il limite, all’ingresso dei centri cittadini, è risaputo, è 50 km/h. Le macchinette istallate, invece,  - spiega Antonio Papa - fotograferanno solo i mezzi che andranno oltre ai 70 km/h perché sono state  posizionate circa 20 metri prima dell’arrivo in paese. Se avessimo voluto guadagnarci  istallavamo le colonnine 20 metri prima, dove il limite è 50 km/h. Se poi per distrazione, poi, si entra a 100 km /h in paese, chi lo fa, probabilmente, si distrae in tante cose e potrebbe infrangere anche altri codici e non solo quello della strada.” Il limite è 70 km/h sia per i veicoli che arrivano da Grazzanise sia per quelli che provengono da Capua. “ Ho visto che le auto rallentano all’improvviso, in modo brusco. In realtà, con il limite a 70 km/h  non ce ne è bisogno. Se lo fanno – aggiunge il sindaco - è solo perché vanno a 130, 140 km/h . E’ pazzesco, ma vi assicuro che molte vetture frenano improvvisamente e poi, superata la colonnina accelerano per recuperare gas entrando in paese a velocità sostenute e pericolose.  Per evitare questo – conclude Papa - significa che li useremo come tutor, tanto è tutto già predisposto”. Giuseppe Tallino