Politica

L'INCHIESTA - La pulzella della legalità Pina Picierno non disdegna la raccomandazione: la bella cugina Serena becca un incarico all'ASI. Lunedì i revisori convocati in regione

Dopo le prime quattro puntate della nostra inchiesta sono stati convocati dall'assessore regionale Fulvio Martusciello. Incarichi e soldi alla figlia di Pasquale di Biasio.  Natu


Dopo le prime quattro puntate della nostra inchiesta sono stati convocati dall'assessore regionale Fulvio Martusciello. Incarichi e soldi alla figlia di Pasquale di Biasio.  Naturalmente pressioni del pd per eviatare che la prossima settimana sia approvata la legge di riforma dell' ASI che azzererebbe l'attuale dirigenza CASERTA - Nella giornata di oggi produciamo un'altra puntata della nostra inchiesta sugli incarichi e sugli sprechi dell'ASI di Caserta, che non affronta molti atti deliberativi ( a questo ci dedicheremo nelle giornate di domani, sabato e di domenica) ma focalizza qualche atto emblematico e,  allo stesso tempo, vi dà qualche informazione fresca. L'inchiesta di Casertace non è rimasta, almeno per una volta lettera morta, se è vero come è vero , che l'assessore regionale alle attività produttive ha convocato per lunedì prossimo 29 Luglio i revisori dei conti per porre loro molte domande su quello che hanno scritto nelle loro relazioni.  Andrebbe detto : "meglio tardi che mai", perchè alla Regione quelle relazioni arrivano regolarmente. La questione del mantenimento di questo gruppo dirigente ormai ampiamente delegittimato, ma potrebbe essere ampiamente delegittimata dall'approvazione della legge regionale di riassetto delle ASI che dovrebbe andare in consiglio martedì.  Si parla, a riguardo di pressioni che gli ambienti del Pd vicini a fratelli Cappello, uno presidente, l'altro remunerato componente di una commissione ASI, e Filippo Secondo componente del CDA, sarebbero facendo sui consiglieri regionali del Pd allo scopo di affondare o rallentare l'approvazione della legge di riforma che comporterebbe l'immediato azzeramento di tutte le cariche direttive in ognuna delle ASI campane. E, d'altronde si capisce bene perchè il Pd lavori con tanto zelo per preservare lo status quo. Nei giorni scorsi abbiamo scritto, naturalmente con documenti alla mano, di  incarichi e di convenzioni dati e fatte ad uso e consumo di esponenti appartenenti proprio a  gruppi legati ai Cappello e a Fecondo. Abbiamo parlato di un incarico dato all'avvocatessa Di Biasio, che oggi, venerdì, abbiamo scoperto essere la figlia di Pasquale Di Biasio, anche lui diventato cappelliano, ex  Sindaco di Carinola, e presidente di un altro carrozzone clientelare, cioè il consorzio idrco che a questo punto possiamo ritenere gemellato con l'ASI. L'ultima chicca di giornata è quella relativa all'incarico ricevuto dalla leggiadra avvocatessa di Teano, Serena Picierno che, ad occhio e croce dovrebbe essere la figlia del'ex sindaco del centro Sidicino,  Raffaele Picierno,  dunque la cugina diretta della Giovanna d'Arco della legalità, Pina Picierno che evidentemente non disdegna la raccomandazione. Gianluigi  Guarino