Politica

LA NOTA S.MARIA C.V - Dario Mattucci e i suoi ora fanno le verginelle, ma del disastro di quest'amministrazione e delle speculazioni sono responsabili diretti

Per non perdere centralità politica, dopo la sorprendete levata di scudi del gruppo i sammaritani, quelli di rinnovamento sbuffano e minacciano dopo aver avuto con due consiglier


Per non perdere centralità politica, dopo la sorprendete levata di scudi del gruppo i sammaritani, quelli di rinnovamento sbuffano e minacciano dopo aver avuto con due consiglieri la presidenza dell'assemblea e un assessorato

S.MARIA C.V - Spira aria di naufragio per l'amministrazione Comunale di S. Maria C. V. ,lo si percepisce chiaramente dal tentativo del gruppo dei "Rinnovatori", che fanno capo a Dario Mattucci, di mettersi in salvo.

 Trincerandosi , fino ad oggi, dietro la poltrona di Presidente del Consiglio, il leader del Rinnovamento ha avallato in questi due anni ogni singola scelta di quest'amministrazione , giustificando e coprendo ogni distonia con quanto professato a gran voce negli anni passati.

In silenzio, in questi due anni non hanno fatto altro che chiedere l'assessorato per Giuseppe Rinaldi .

Nulla hanno , spontaneamente detto contro le speculazioni  nelle aree industriali, esprimendosi solo qu

ando si sono visti costretti  a farlo. Nulla hanno detto quando Casertace  ha sollevato la problematica riguardante il dirigente all'Urbanistica che, contrariamente ad un parere dell'Anci, ha rivestito l'incarico di dirigente part time . Alcun moto di rivolta hanno avuto in relazione agli esosi esborsi per l'affitto dei capannoni di via Grattapulci. E , ancora oggi, nulla dicono sulla vicenda che vede indagato il consigliere comunale Alfonso Salzillo accusato di avere stretti legami con il clan dei casalesi . E innumerevoli sono  i silenzi che pesano ed hanno pesato in questi due anni di amministrazione .

La politica della poltrona, ora, inizia ad essere scomoda, soprattutto se le frizioni interne alla maggioranza sono tali da far temere una improvvisa ed  anticipata fine   della consiliatura. Urge , quindi, smarcarsi e tentare di ripulire la propria immagine , ed ecco che ci si ricorda che il fine primario deve essere Santa Maria