Cronaca Bianca

Agg. 12.31 LA FOTO, CASTEL VOLTURNO - Pesci morti nell'oasi dei variconi: per le Sentinelle un fenomeno determinato dallo scolo artificiale

Spesso capita che con l'abbassamento delle acque nel periodo estivo i pesci non riescono a sopravvivere nei pantani della riserva. Aggiornamento 12.31 - La morte dei pesci ne


Spesso capita che con l'abbassamento delle acque nel periodo estivo i pesci non riescono a sopravvivere nei pantani della riserva. Aggiornamento 12.31 - La morte dei pesci nell'oasi dei Variconi è un fenomeno conosciuto da anni e che si registra soprattutto nel periodo estivo. Sembra essere questa la spiegazione data da Germano Ferraro, referente delle Sentinelle, l'associazione ambientalista impegnata da un paio d'anni sul territorio per la tutela dell'Ambiente, impegnatata anche al fianco dell'Ente Riserve di Castel Volturno, diretto da Alessio Usai. Ovviamente, si tratta di una prima reazione e risposta sull'accaduto, in attesa di conoscere il verdetto ufficiale su questa incresciosa storia. "Un effetto della secca naturale in quanto Riserva Naturale... Lo scolo, che è artificiale, serve essenzialmente al deflusso delle acque dei laghetti quando nel periodo invernale a causa di forti piogge si allagano le località residenziali nelle zone limitrofe all'Oasi. Quindi le continue aperture del cosidetto scolo con interventi non pertinenti, nel tempo hanno creato anche un erosione che piano piano si sta accentuando creando un vero e proprio problema ambientale. Il livello delle acque si abbassano d'estate e i pesci sono condannati a morire".   CASTEL VOLTURNO - Alcuni lettori ci hanno segnalato la fotografia che pubblichiamo in primo piano. Siamo nell'oasi dei variconi alla foce del fiume Volturno a Castel Volturno. Dall'immagine si intravede un bufalo che cammina in mezzo ad un pantano con una miriade di pesci morti. Che cosa è successo? Si tratta della secca estiva o di altro? Il canale di scolo delle acque dei variconi è ostruito dalla sabbia, quindi non consente il ricambio delle acque, o si tratta di un incidente voluto? Domani cercheremo di spiegare quanto è accaduto. Negli anni scorsi si sono ripetuti casi del genere, nei quali venivano segnalati le morti di decine e decine di pesci nella riserva naturale tutelata dalla Regione Campania. M.I.