Cronaca Bianca

In arrivo 84 milioni di euro di fondi europei per l'IACP. Melone: "Un progetto ambzioso che ha richiesto grande lavoro da parte di tutti"

Mentre si attendono i finanziamenti  altri lavori, che erano in cantiere da tempo, si avviano alla realizzazione. Per Maddaloni, ad esempio, sono stati stanziati 4 milioni e 600m


Mentre si attendono i finanziamenti  altri lavori, che erano in cantiere da tempo, si avviano alla realizzazione. Per Maddaloni, ad esempio, sono stati stanziati 4 milioni e 600mila euro per la riqualificazione dei quartieri di via Feudo. Due milioni e 600mila euro sono stati stanziati per il rifacimento dei servizi interni in abitazioni dello Iacp ad Aversa, Marcianise e Maddaloni. CASERTA - Più volte in Campania è stato denunciato il mancato utilizzo dei fondi europei che spesso vengono addirittura persi. Non è questo il caso dell’Istituto Autonomo Case Popolari di Caserta che, proprio l’altro giorno, ha presentato in Regione una programmazione per ottantaquattro milioni di euro su fondi Por – Fers 2007-2013. Finanziamenti europei che danno l’opportunità di intervenire nel settore dell’edilizia sociale, precisamente nel campo dell’energia e della riqualificazione urbana, un’opportunità che il commissario dell’Istituto, Vincenzo Melone ha deciso di cogliere al volo. Se il finanziamento verrà approvato gli interventi saranno effettuati nella gran parte dei comuni in cui lo Iacp è presente e riguarderanno la sostituzione di tutti gli infissi, il rifacimento delle facciate, l’installazione dei fotovoltaici, la sostituzione dei pali dell’illuminazione e la riqualificazione esterna dei fabbricati, tutti lavori finalizzati al risparmio energetico e al miglioramento della qualità della vita nei quartieri dello Iacp. “Si è trattato di un progetto ambizioso – ha affermato il commissario Enzo Melone – che ha richiesto un impegno forte e costante dei tecnici dell’istituto, un grande lavoro da parte di tutti noi che abbiamo lavorato giorno e notte per mettere a punto la programmazione. Proprio per questo ringrazio il dirigente del settore, l’ingegner Attilio Reggiani, l’ingegnere Carmine Crisci e il direttore generale, Ernesto Toti. Un grazie anche ai sub commissari, Giuseppe Raimondo, Nicola Cinque, Umberto Sarno, Giusi D’Ambrosio, Raffaele Cammarano. Senza la collaborazione di tutti non saremmo riusciti a realizzare una così ambiziosa programmazione”. E mentre si attendono i finanziamenti europei altri lavori, che erano in cantiere da tempo, si avviano alla realizzazione. Per Maddaloni, ad esempio, sono stati stanziati 4 milioni e 600mila euro per la riqualificazione dei quartieri di via Feudo. Due milioni e 600mila euro sono stati stanziati per il rifacimento dei servizi interni in abitazioni dello Iacp ad Aversa, Marcianise e Maddaloni. Nell’ultimo comitato tecnico, poi, sono stati approvati progetti preliminari per un importo di 3 milioni e 500mila euro per i comuni di Cancello Arnone, Casagiove, Casaluce, Conca della Campania, Francolise, Pastorano, Grazzanise, Piedimonte Matese, Portico, Sant’Angelo d’Alife, Sessa Aurunca e Succivo. Sono in dirittura d’arrivo anche i lavori per l’abbattimento delle barriere architettoniche che erano in attesa da svariati anni e per i quali si spenderà un milione e mezzo di euro. Tutte le gare sono state espletate, in passato dalla Suap ed oggi dalla Sua.