Cronaca Bianca

MADDALONI Polemica sulla pulizia del verde pubblico. E spunta uno strano elenco di ditte solo locali

La situazione è un po' confusa. Va chiarito se l'amministrazione vuole ricorrere ad affidamenti diretti per piccole somme e dunque parcellizzati tra le varie imprese o ad un inca


La situazione è un po' confusa. Va chiarito se l'amministrazione vuole ricorrere ad affidamenti diretti per piccole somme e dunque parcellizzati tra le varie imprese o ad un incarico più grande ed in questo caso occorrerebbe una procedura d'appalto e l'elenco servirebbe a poco MADDALONI - “Non esistono ditte di paesi limitrofi addette alla pulizia del verde sul territorio di Maddaloni”. Con queste parole l’assessore alla Sostenibilità ambientale Rosaria Bove interviene in merito alla vicenda che ha tenuto banco in questi giorni sulla possibilità che il Comune  avesse affidato l’incarico per la pulizia degli spazi verdi ad una ditta del napoletano. “Ci stiamo attenendo – dichiara la delegata - alle linee programmatiche del sindaco, che in campagna elettorale ha chiaramente espresso la volontà di far lavorare esclusivamente in città ditte locali e proprio in virtù di ciò nella scorsa giunta abbiamo approvato l’istituzione di un albo di ditte di fiducia. Intendo precisare che l’unica società che ha facoltà di diserbamento del verde del ciglio stradale è la DHI, società che gestisce lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani, così come previsto da contratto precedentemente concessole”. La giunta comunale intanto si sta già adoperando per l’offerta di sponsorizzazione per il servizio di manutenzione del verde pubblico, vista la difficile situazione economica in cui versano le casse del Municipio. Sebbene sia già in corso un servizio di adozione delle aree verdi della città. Pertanto l’assessore invita la cittadinanza a diffidare da coloro i quali diffondo notizie false e prive di fondamento in merito alla gestione degli spazi verdi. Antonietta Sasso