Cronaca Bianca

CANCELLO ED ARNONE - L'operazione sui terreni di Evelina Della Valle, targata Ambrosca si trasforma in una stangata per la giunta Emerito

Il Comune dovà scucire 280.000 euro più le spese legali per un contenzioso nato 14 anni fa a seguito dell'occupazione di alcuni suoli in via d'urgenza CANCELLO ED ARNONE - I


Il Comune dovà scucire 280.000 euro più le spese legali per un contenzioso nato 14 anni fa a seguito dell'occupazione di alcuni suoli in via d'urgenza CANCELLO ED ARNONE - Il giudice monocratico del Tribunale Civile di Santa Maria Capua Vetere, Maria Rosaria Pupo ha pronunciato una sentenza di condanna a carico del Comune di Cancello Arnone per una vicenda nata sotto la gestione del sindaco, Raffaele Amborsa, al margine del processo incardinato per risolvere il lungo contenzioso pertinente la nota vicenda dell'occupazione di alcuni suoli sui quali doveva essere realizzato il campo sportivo. Si tratta di una vera e propria stangata subita dal Comune del Basso Volturno, in quanto nel dispositivo della sentenza si legge che "accoglie la domanda e condanna il Comune di Cancello ed Arnone al danno subito dalla signora Evelina Della Valle a seguito dell'occupazione compiuta sul terreno per cui è causa e quantificata in 280.000 euro...." Poi ci sono le spese legali pari a 12.400... Il comune di Cancello Arnone, sotto la prima gestione Ambrosca, mediante una delibera di giunta la 143 del 29 aprile 1999 predispose il piano decisionale per realizzare un campo sportivo. Alla stessa fece seguito un'altra delibera che prevedeva appunto l'occupazione del suolo in via d'urgenza. Al riguardo la titolare del fondo decise di ricorrere contro la decisione del Comune per il danno subito e per chiedere anche l'indennità per l'occupazione realizzata. Dopo 14 anni il Tribunale Civile sammaritano ha dato torto al Comune e all'ex amministrazione comunale....