Politica

IMMIGRAZIONE A MONDRAGONE - Zannini accusato dal vicario della Forania di frasi blasfeme contro l'assessore Zoccola. Ma la Chiesa è entrata a gamba tesa in un dibattito politico

Estratti video dai servizi TV di Campania Felix Tv(canale 613 del oppure 694 del digitale). Per vedere i video completi, vai sul gruppo face Campania Felix Tv  a questo link htt


Estratti video dai servizi TV di Campania Felix Tv(canale 613 del oppure 694 del digitale). Per vedere i video completi, vai sul gruppo face Campania Felix Tv  a questo link https://www.facebook.com/groups/483202731759702/?fref=ts. I video si trovano anche su Youtube       da sinistra, l'avvocato Giovanni Zannini, Don Roberto Guttoriello, Salvatore Di Rienzo, i consiglieri UDC Alessandro Pagliaro e Luigi Beatrice  Qui sotto tutti i commenti degli esponenti politici della cittadina ai piedi del Petrino.  MONDRAGONE- A seguito dei recenti fatti di cronaca( aggressione ad un vigile e annullamento di una rissa da parte di una vigilessa) , in cui la polizia municipale mondragonese ha dimostrato di svolgere uno straordinario lavoro di controllo territoriale,  l 'opinione politica cittadina ha espresso i propri pareri. Salvatore Di Rienzo, portavoce dell'amministrazione mondragonese, ha commentato: ""Mondragone ha bisogno di scatti d'orgoglio su questi temi. L'amminsitrazione sta controllando le abitazioni private, fin quando ci saranno cittadini che vogliono meno bene alla nostra città, affittando case in condizioni non appropriate agli immigrati, non risolveremo mai il problema. " Alessandro Pagliaro, consigliere UDC, ha detto : "La città mi è testimone, quello che ho anticipato sta accadendo. Mando un messaggio alle autorità. L'inefficienza dell'amministrazione è dovuta agli uomini che compongono la giunta. Questa città non ha bisogno di persone che vogliono gestire un potere che non porta a nessuna parte, ma di politici preparati. Il governo PDL-PD non sta reggendo nemmeno a livello nazionale". Il consigliere centrista Luigi Beatrice ha chiarito: "Voglio fare i complimenti al corpo dei vigili per come sta affrontando il servizio di controllo in città. Purtroppo è poco, la situazione è sfuggita di mano.  Abbiamo bisogno di aiuto, se sarà necessario scriveremo al ministro dell' Interno. La via d'uscita è il rispetto della legge in questo caso la n. 30/2007". L'esponente della coalizione di Centro, avvocato Giovanni Zannini, ha spiegato: "Abbiamo fatto tutto ciò che poteva fare una forza di minoranza, scrivendo anche al Prefetto. I vigili fanno quello che possono. Il Sindaco Schiappa pare essere andato in vacanza. In questi giorni, assistiamo al protagonismo dell'assessore Benedetto Zoccola. Dovremmo rivolgerci tutti a quello che noi chiamiamo "San Benedetto Zoccola" a cui i centristi fanno una preghiera religiosa affinchè porti un po' di profumo di legalità alla zona dei Palazzi Cirio". L' affermazione  dell'avvocato Zannini, in cui veniva definito l'assessore Zoccola un "santo a cui pregare per avere legalità", ha suscitato l' "ira" di Don Roberto Guttoriello, vicario della forania e parroco di Sant' Angelo, il quale stamattina su facebook ha scritto in un suo post: "Il parroco della Parrocchia di San Michele Arcangelo, nonché Vicario foraneo di Mondragone, esprime la totale solidarietà, vicinanza ed incoraggiamento all’assessore Benedetto Zoccola, nonché direttore del Consiglio per gli Affari Economici della Parrocchia di San Michele Arc., per le ingiuriose, blasfeme ed irridenti accuse rivoltegli dall’avv. Giovanni Zannini. Mentre auspica che Mondragone possa continuare a promuovere a tutti i livelli e gradi un costruttivo spirito di legalità e bene comune, suggerisce ai rappresentanti della cosa pubblica di passare da uno stile goliardico ad una comune energizzazione di persone ed espressioni di quanti sostengono l’interesse pubblico e non privato". Al post del sacerdote, ha replicato il Zannini scrivendo un commento: " Caro Don Roberto, pubblico sulla tua bacheca la mia video intervista che ti chiedo di guardare perchè probabilmente te ne è stato riferito il contenuto in modo distorto....se poi l'avevi già guardata te la ripropongo affinchè tu possa indicarmi in cheparte sarei stato ingiurioso e blasfemo.....evidentemente nel tuo post (che in più parte rasenta profili diffamatori) fai improprio abuso del concetto di ingiuria i cui contorni giuridici evidentemente ti sfuggono...spero davvero che la tua missione religiosa di dialogo, carità comprensione e confronto non abbia ceduto il passo ad una nuova stagione di militanza politica a dispetto del principio di laicità...davvero assurdo questo tuo intervento a gamba tesa (evidentemente finalizzato a condizionare l'intangibile diritto di libertà di critica politica) nell'ambito di una pacifica, serena, scherzosa...e comunque propositiva e garbata dialettica politica...(come del resto riscontrato dalla video intervista)....a Cesare quel che è di Cesare a Dio quel che è di Dio....fraternamente ti saluto con stima e bene di sempre...."   Alle 18:00 di oggi pomeriggio, Don Roberto Guttoriello mi concederà per le telecamere di Campania Felix TV un'intervista in cui spiegherà i motivi della sua esternazione.   Walter De Rosa