Cronaca Nera

ESCLUSIVA CASERTA Franco Biondi sospeso per 2 anni. Farà il consulente del sindaco per il Puc. Al suo posto una "new entry", Carmine Sorbo

In calce all'articolo i link dei freschissimi decreti del primo cittadino che risolvono, per il momento, la spinosa vicenda CASERTA - La vicenda che coinvolge il dirigente del


In calce all'articolo i link dei freschissimi decreti del primo cittadino che risolvono, per il momento, la spinosa vicenda CASERTA - La vicenda che coinvolge il dirigente del comune di Caserta ed ex dirigente del comune di Santa Maria C.V.  Franco Biondi, ha trovato una soluzione che dovrebbe essere sufficiente per rispettare il dettato della legge anti corruzione. Non vi facciamo il riassunto delle puntate precedenti dato che abbiamo scritto almeno 50 articoli sulla vicenda. In sostanza Biondi non può svolgere più la funzione di dirigente da cui deve essere sospeso in quanto ha ricevuto una condanna di primo grado. Trattandosi però di un dipendente a tempo indeterminato e, a quanto ci dicono (ma la cosa la dovremo verificare) il reato di abuso d'ufficio per il quale è stato condannato in primo grado insieme all'ingegnere Oscar Sarpi, fa parte di un elenco di reati meno gravi di altri, la sospensione di Biondi non completa il temporaneo abbandono del suo posto di lavoro. Il dirigente, per il momento, non lo potrà fare, ma entrerà nella segreteria del sindaco con gli incarichi di consulente tecnico e di certificatore ambientale relativamente al Puc. Questo è scritto nel decreto sindacale numero 52 di ieri, 17 luglio, in cui sono precisati anche i tempi della sospensione di Franco Biondi: 2 anni. Ma Del Gaudio, di decreti, sulla questione ne ha fatti due. Nel numero 53 sceglie il successo di Biondi alle attività produttive. Giustamente, siccome Carmine Sorbo contava poco nel comune di Caserta, il sindaco gli ha aggiunto anche queste competenze. G.G. CLICCA QUI PER LEGGERE decreto sindacale n. 53-2013 p.g. E IL decreto sindacale n. 52-2013 p.g. n. 55069-2013