Cronaca Nera

CANCELLO ED ARNONE Servizi di guardiania e call center. Necessari? Per Emerito si

Si tratta di prestazioni che l’attuale organico dell’ente non riesce a garantire CANCELLO ED ARNONE – Pasqualino Emerito vuole rendere la macchina amministrativa funzionale


Si tratta di prestazioni che l’attuale organico dell’ente non riesce a garantire CANCELLO ED ARNONE – Pasqualino Emerito vuole rendere la macchina amministrativa funzionale e completa in ogni suo singolo settore, ma tale progetto, logicamente, comporterà dei costi, delle spese che, in questi tempi di magra, qualcuno potrebbe considerare non indispensabili. Con la delibera comunale n° 12 la giunta ha deciso di esternalizzare alcune funzioni che l’attuale organico dell’ente non riesce a garantire: si tratta dei  servizi di portierato e custodia degli immobili comunali, servizi call center per gli uffici comunali e altre prestazioni ausiliari e di supporto a domanda dei singoli responsabili degli uffici di servizi. Esternalizzare significa incaricare, affidare il lavoro ad un privato e la giunta ha dato già mandato al responsabile degli affari regionali e finanziari di ricercare sul mercato soggetti idonei a svolgere queste attività Leggendo la delibera una domanda, in tutta sincerità, ce la siamo fatta. E’ una esternalizzazione necessaria? A caldo ci verrebbe da dire no (eccetto il servizio di guardiania che consideriamo più urgente rispetto agli altri due considerata la poca tranquillità del basso Volturno), ma, precisiamo, è una nostra opinione, una nostra considerazione legata al fatto che Cancello ed Arnone è un paese piccolo, munito di un apparato amministrativo che se  organizzato con scienza può assolvere tutti i compiti validi a garantire una discreta prestazione ai cittadini. Insomma, la questione rientra come al solito nella sfera dell’opportunità, quindi il quesito lo abbiamo girato anche ad Emerito che non si è sottratto dal difendere la scelta sua e della sua squadra: “La scuola – ha spiegato Emerito – ha subito negli ultimi anni molti atti vandalici. Questo, per esempio, è uno di quei casi che ci ha spinto a munirci di vigilanza. Vogliamo affidare ad un soggetto idoneo il servizio di guardiania proprio per prevenire ed impedire gesti del genere, dato che cone le forze che abbiamo non ci riusciamo. Per i call center, invece – conclude il sindaco – avranno il compito di raccogliere le richieste e le segnalazioni dell’utenza” Questa la spiegazione del primo cittadino. La procedura dovrebbe concludersi in poco più di un mese e il costo dei servizi, così assicura Emerito, non dovrebbe essere eccessivo. Giuseppe Tallino