Cronaca Nera

Raffica di arresti a Teano e Cesa

Le operazioni eseguite dai carabinieri delle stazioni dei rispettivi centri urbani, i quali hanno svolto controlli al fine di scoprire eventuali furti di energia elettrica


Le operazioni eseguite dai carabinieri delle stazioni dei rispettivi centri urbani, i quali hanno svolto controlli al fine di scoprire eventuali furti di energia elettrica CESA - I Carabinieri del Comando Stazione di Cesa hanno tratto in arresto B.G. 56enne e B.F.P. 33enne del posto. I militari, unitamente a quelli del nucleo Carabinieri Ispettorato del lavoro di Caserta ed ai tecnici specializzati ENEL, hanno eseguito un controllo presso la ditta di proprietà degli arrestati riscontrando la manomissione del contatore elettrico che comportava il mancato rilevamento di circa il 70% energia consumata. Nella circostanza l’attività è stata  sospesa ed i responsabili contravvenzionati  per un importo di euro 50.000 poiché risultata impiegare manodopera irregolare (lavoro nero) in misura superiore al 20%. Gli arrestati, esperite formalita’ rito, accompagnati proprie abitazioni agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo. TEANO - I carabinieri del locale comando stazione, a conclusione di mirato servizio finalizzato repressione di furti di energia elettrica, hanno tratto in arresto D. A. S. 60 anni di Casal di Principe. Nella circostanza i militari dell’Arma, unitamente a personale tecnico dell’Enel, hanno eseguito un controllo presso appezzamento di terreno di circa 9 ettari sito in quella località Cavalorda, appurando la presenza di un magnete di grosse dimensioni sul misuratore che alimenta la pompa per l’irrigazione dei campi che consentiva un prelievo fraudolento di energia pari al 75%. L’arrestato è stato posto agli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo. Antonio Caputo