Politica

S. MARIA C. V. - Il Tar accoglierà il ricorso per le quote rosa. Ecco i primi nomi delle probabili assessore

Il ricorso sarà presentato all'inizio della prossima settimana dal Pdl. SANTA MARIA CAPUA VETERE - Mettiamo come è altamente probabile che il Tar della Campania accolga il


Il ricorso sarà presentato all'inizio della prossima settimana dal Pdl. SANTA MARIA CAPUA VETERE - Mettiamo come è altamente probabile che il Tar della Campania accolga il ricorso che il Pdl di Santa Maria Capua Vetere, come annunciato già un paio di settimane fa da Casertace, si appresta a presentare all'inizio della prossima settimana sulle quote rosa, chi entrerebbe nella giunta, compensando almeno in parte il deserto al femminile che si allunga sia nel Consiglio comunale, 0 donne, sia nella giunta, dove pure la presenza femminile è nulla. Ci sono i nomi soliti, a partire da quello di Rosita Baia. Ma la Baia ha scarsissime possibilità di essere nominata. Primo perchè si è messa coraggiosamente, in contrasto rispetto ai coniugi Stellato-Sgambato, secondo perchè sarebbe piuttosto complicato sloggiare dalla giunta un assessore targato Pd. Le posizioni più deboli sono effettivamente quelle di Busico e quella di Di Rienzo. E' molto probabile, però che sia il primo a doversi fare da parte. Uno dei nomi che gira è quello di Angelina Cuccaro, ex consigliera provinciale, candidata nelle liste civiche in appoggio a Di Muro. Un altro nome è quello di Mariella Uccella anche se in questo caso si tratta di una persona che difficilmente si troverebbe in sintonia con tutte le impostazioni e con il modus operandi dell'attuale esecutivo cittadino. Altri nomi verranno sicuramente fuori nelle prossime settimane. C'è poi un altro dato tutt'altro che trascurabile. Mentre la Cuccaro ha accettato di mettersi in gioco, candidandosi, la Uccella è rimasta fuori dalle liste, limitandosi solo ad un aiuto esterno. G.G.