Politica

Lotta a 4 per il dopo Piccirillo. Intanto nasce PORTICO FUTURA sostenuta dalla minoranza consiliare

In corsa per le prossime elezioni amministrative anche Comitato Civico guidato da Angelo Iodice PORTICO DI CASERTA – Parlare adesso di elezioni amministrative potrebbe apparir


In corsa per le prossime elezioni amministrative anche Comitato Civico guidato da Angelo Iodice PORTICO DI CASERTA – Parlare adesso di elezioni amministrative potrebbe apparire prematuro, ma vi garantiamo che nelle lotte di governo il tempo viaggia a velocità diverse, non ordinarie: le settimane si dilatano e si accartocciano in modo disordinato, confuso. La linea temporale politica è colma di imprevedibilità e va a finire che in un battibaleno ci ritroveremo a parlare di simboli e liste. A Portico questa lezione è stata recepita in pieno, difatti già sono diversi i gruppi che si stanno organizzando per affrontare le comunali del 2014. Il sindaco Carlo Piccirillo, gruppo Pdl, guida di una maggioranza quasi tutta di centro destra, ad eccezione di Giuseppe Oliviero, fratello del consigliere regionale Gennaro, al suo secondo mandato, logicamente non potrà ripresentarsi.  A lottare per il suo posto sono in 4: in pole position ci sarebbe Mangone, attuale vicesindaco, seguito da Gennaro Martone, ex assessore al bilancio. Risultano in gara anche Generoso Gravina e l’imprenditore Vaiano. Azioni più concitate, invece, si registrano  tra i banchi dell’opposizione. In questi giorni, infatti, è sorto un nuovo movimento politico, trasversale, che ingloba storici esponenti del centro sinistra, come Nacca, ed ex alleanzini, come Morrone. Portico Futura, questo il nome del movimento, pare beneficiare, almeno per ora, del pieno appoggio di tutta la minoranza. “Il paese  – si legge nella nota di presentazione del gruppo - ha bisogno di rinascere dal punto di vista sociale, culturale, del tempo libero e della vivibilità. E’ il momento di guardare avanti, mettere in campo le energie migliori e sfruttare le tante teste pensanti che la nostra comunità sforna quotidianamente”. Nell’annuncio di Portico Futura sono esplicitati pure i principi fondamentali che hanno portato alla sua composizione: ”Apertura totale a tutti i contributi di idee e persone che vogliono il bene di Portico, non esistono posizioni precostituite né posti prenotati; rinnovamento profondo della classe politica locale, non fondato su preclusioni personali, ma solo su considerazioni politiche che valgono per tutti; tagli alle spese e ai costi della politica; si amministra per passione non per lo stipendi, ripensare totalmente il concetto di comunità e bene pubblico” Tra le fronde anti Piccirillo si muove anche Comitato Civico, guidato dal dottor Angelo Iodice, che al momento non pare volersi apparentare con altre formazioni, ma continuare in solitaria il suo progetto.  Giuseppe Tallino