Cronaca Bianca

CHE ESCLUSIVA CASERTACE! Lo spaventoso video dell'acquedotto Carolino riempito di merda e veleni industriali sotto alla zona di Lo Uttaro

Incredibile ma vero: non c'è vincolo. Questo documento valorizza anche le affermazioni fatte da Luigi Cobianchi nella sua lunga video intervista a Casertace sulle tante illegalit


Incredibile ma vero: non c'è vincolo. Questo documento valorizza anche le affermazioni fatte da Luigi Cobianchi nella sua lunga video intervista a Casertace sulle tante illegalità collegate all'insediamento dell'ecomostro della New Ecology. IN CALCE ALL'ARTICOLO LA LETTERA DI UNA NOSTRA LETTRICE CHE SPIEGA L'INIZIATIVA DI ISPEZIONARE L'ACQUEDOTTO   CASERTA - Luigi Cobianchi sarà anche un gran rompi, ma quando afferma una cosa ci prende sempre. Non è un uomo fortunato. E', semplicemente, un uomo che studia, che ha la cultura dello studio, per cui possiamo anche definirlo un uomo di studi. Tra le moltissime cose che Cobianchi ha dichiarato nella lunghissima intervista concessaci in merito alla vicenda della New Ecology, l'ecomostro che vogliono insediare a Lo Uttaro, ha soffermato la sua attenzione su una delle tante illegalità che si stanno perpetuando da anni in quell'area. Non si potrebbe fare quello che si vuole fare se ci trovassimo in un luogo di interesse storico, architettonico e archeologico. Cobianchi ha citato fior di pubblicazioni con tanto di mappe e cartine le quali sanciscono senza ombra di dubbio che nella zona del Torrino a Lo Uttaro passa l'acquedotto Carolino. Ora, non vogliamo nemmeno pensare che gli amministratori di questa città o chi queste cose le dovrebbe controllare all'interno delle pubbliche istituzioni non sappiano dare il giusto peso e l'importanza che merita un'opera di ingegneria unica nel suo genere e tanto importante da aver acquisito il marchio di patrimonio dell'umanità, tutelato dall'Unesco. Ma qui a Caserta non ci può neanche l'Onu contro l'ignoranza, contro il relativismo culturale, contro l'egoismo plutocratico che si traduce in autolesionismo puro. Ma oggi, siamo in grado grazie ad uno straordinario regalo che ci hanno fatto alcuni nostri lettori, ormai sono un esercito, di farvi viaggiare nelle viscere della terra, sotto all'area del Torrino. Vedete un po' che coacervo di merda, di veleni, di sversamenti illegali circonda l'opera dell'acquedotto Carolino. Ci sarebbe da vergognarsi. Ma come scriviamo ogni giorno, la vergogna non abita da queste parti. Gianluigi Guarino   Nella foto, le condizioni dell'acquedotto Carolino   QUI SOTTO IL TESTO DELLA LETTERA SCRITTACI DA ROBERTA VENTRELLA IN PRESENTAZIONE DI QUESTO STRAORDINARIO, QUANTO SPAVENTOSO DOCUMENTO VIDEO sabato 6 luglio abbiamo effettuato la prima ispezione all'interno dell'Acquedotto settecentesco realizzato da Luigi Vanvitelli nel 1771 e completato da Carlo Vanvitelli nel 1773. è stato ispezionato un piccolo tratto dei 9 km accedendo da un torrino in località Lo Uttaro. Percorrendo i primi 200 metri abbiamo rilevato numerose immissioni di scarichi industriali nonchè l'utilizzo del condotto come fogna fino a pochi anni fa. stiamo procedendo fare apporre il vincolo architettonico su questo bene, ma è molto importante che la notizia diventi pubblica per aiutarci a sensibilizzare tutti gli organi preposti alla sua tutela e per bonificare questo condotto storico ormai ricettacolo di rifiuti tossici. siamo a disposizione per ulteriori informazioni le porgo un cordiale saluto Roberta Ventrella www.ettoreventrella.it