Cronaca Nera

LE FOTO ESCLUSIVE - CASERTA Sparatoria nella kebabberia a via Roma. Serata da far west per la città capoluogo

Sono stati due giovani, scesi da un motorino, a sparare, ad altezza d'uomo, nel locale di Isaac. I delinquenti sono stati catturati da una gazzella dei carabinieri mentre tentavan


Sono stati due giovani, scesi da un motorino, a sparare, ad altezza d'uomo, nel locale di Isaac. I delinquenti sono stati catturati da una gazzella dei carabinieri mentre tentavano di darsi alla fuga  Agg.9,35 - Ecco la nota ufficiale diramata stamattina dal Comando Provinciale di Caserta dei Carabinieri:

In Caserta, i Carabinieri della stazione capoluogo, nel corso di un servizio di controllo del territorio,  hanno arrestato in  flagranza, per i reati di tentato omicidio in concorso, possesso abusivo di arma illegalmente detenuta,  resistenza e lesioni, VincenzoFarina , cl. 94 ed il pregiudicato  Benito Di Tommaso, cl.94, entrambi di Caserta.

I due, infatti, mentre si trovavano all’interno dell’ esercizio commerciale denominato “kebab” sito in via Roma, intraprendevano un acceso diverbio per futili motivi, con alcune persone ivi presenti. Successivamente i due malviventi uscivano dal citato locale per farvi ritorno dopo circa 15 minuti, arma in pugno ed esplodendo tre colpi di arma da fuoco ad altezza uomo.

Nella foto Di Tommaso e Farina Il primo proiettile veniva esploso verso l’esterno, mentre gli altri due in direzione di un dipendente algerino del locale. A seguito dell’evento delittuoso i due giovani tentavano di darsi alla fuga a bordo di uno scooter ma l’immediato intervento dei Carabinieri  che si trovavano a transitare contestualmente ai fatti lungo via Roma, consentiva di bloccarli dinanzi all’esercizio commerciale.

Igiovani, alla vista dei militari dell’Arma opponevano attiva resistenza al fine di guadagnarsi la fuga senza però riuscire nell’intento. La perquisizione personale effettuata sui due consentiva di rinvenire una pistola, illegalmente detenuta, calibro 9, ancora con il colpo in canna ed ulteriori 6 colpi nel caricatore. Tutto posto sotto sequestro. Pertanto gli arrestati sono stati tradotti presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere a disposizione della competente A.G..

  CASERTA - Una serata di paura, quella che hanno trascorso Isaac e lo staff della kebabberia di via Roma che intorno alle 22:15 di ieri, venerdì, è diventata luogo di una sparatoria. A fare irruzione nel locale, ancora affollato di clienti, due giovani arrivati su un motorino nero che, a detta dei testimoni, avrebbero minacciato il titolare intimandogli di dargli da bere e da mangiare. Ignaro del pericolo, l'uomo ha rifiutato diventando oggetto della furia dei due delinquenti che hanno estratto una pistola e hanno aperto il fuoco ad altezza uomo, probabilmente con l'intento di colpire Isaac che era tornato al suo lavoro dando le spalle ai due intrusi. Lo testimoniano i fori causati dalle pallottole sul muro dove vi è il tavolo da lavoro del locale, dove sono visibili i segni dell'assalto. Fortunatamente per il proprietario nessuno dei colpi è andato a segno e tutto il personale si è nascosto evitando di subire danni. Sfortunati gli assalitori che, dopo aver aperto il fuoco, sono usciti dal locale nel tentativo di darsi alla fuga, ma hanno trovato una volante dei carabinieri che passava per via Roma e che prontamente li ha bloccati trasportandoli alla caserma di via Laviano. Poco dopo è arrivato un gruppo della scientifica che ha cominciato a svolgere il suo lavoro di rilevamento delle tracce. Come testimoniano le immagini di casertace.net, fuori dal locale, fino a tarda notte, ancora al lavoro gli uomini dei carabinieri, il motorino dei due assaltatori e i bossoli rimasti sul marciapiede. R.D.R.