Cronaca Nera

Maddaloni - I dipendenti dell'impresa di portierato Ariete a colloqui con il Sindaco. Si punta ad utilizzarli per la biblioteca e l'aria verde di Piazza della Pace

Una vertenza antica che il nuovo primo cittadino sta provando ad affrontare prima di tutto attraverso il confronto e il dialigo   Di Antonietta Sasso MADDALONI - Il sinda


Una vertenza antica che il nuovo primo cittadino sta provando ad affrontare prima di tutto attraverso il confronto e il dialigo   Di Antonietta Sasso MADDALONI - Il sindaco Rosa De Lucia questa mattina ha incontrato la rappresentanza sindacale della Ditta Ariete che gestisce il servizio di portierato. I dipendenti dell’attuale ditta di portierato Ariete negli ultimi anni sono stati sballottati da una società all' altra con un lavoro di notevole responsabilità e pochissime certezze circa il loro futuro. Inutile, ma quanto meno doveroso un piccolo memo: nella precedente amministrazione i momenti di tensione sono stati diversi: la certezza circa il futuro del personale è stato per lungo tempo uno spauracchio che pesava sul personale. Dopo l’incontro di questa mattina, mercoledì,concordemente, si è deciso per un percorso partecipato tra l'amministrazione e la rappresentanza societaria volendo in questo modo garantire, in primis, il rispetto delle regole sui comuni in dissesto quindi la tutela dei livelli occupazionali. Con l’auspicio che l’impegno preso non incontri ostacoli nel corso del tempo. L’attività di portierato è essenziale presso alcuni uffici comunali, in particolare per quanto concerne la biblioteca comunale. Dal momento che da mesi oramai la villetta di Piazza della Pace, da cui c’è uno degli accessi della stessa, prevede la gestione “privata” non affidata più ad alcuna attività di controllo “istituzionale”. Diversi sono i comportamenti e le persone “dal fare sospetto” che hanno portato molti cittadini a non frequentare più l’area verde, la cui realizzazione ha richiesto una cospicua somma di denaro. Spesso il personale della biblioteca nonché gli abituali frequentatori hanno notato “acrobati Ninja” arrampicarsi sul tetto per recuperare un pallone. Inutile dire che eventuali rimproveri sono serviti a ben poco.