Politica

MADDALONI Tutti i retroscena delle dimissioni di Procino da coordinatore del Pdl. I suoi malumori e chi l'ha fatto fuori

 Il commento del sindaco De Lucia: ""Si tratta di scelte di partito su cui io non posso incidere" MADDALONI - Il coordinatore cittadino del Pdl Procino si è dimesso. E le sue


 Il commento del sindaco De Lucia: ""Si tratta di scelte di partito su cui io non posso incidere" MADDALONI - Il coordinatore cittadino del Pdl Procino si è dimesso. E le sue dimissioni erano nell'aria da diversi giorni. Dimostrando bon ton istituzionale ha atteso che si riunisse per la prima volta il consiglio comunale, che fosse eletto il presidente e che gli assessori entrassero nella pienezza delle loro funzioni. Poi se ne è andato. Procino non è un mistero, avrebbe aspirato alla carica di assessore, perché ritiene di aver sempre servito il suo partito con un impegno che ha consentito al Pdl di raccogliere sempre buoni risultati negli ultimi anni. L'ultimo risultato non è stato eccezionale, ma questo Procino non lo ascrive alla sua responsabilità, dato che quella lista l'ha fatta, fondamentalmente l'ex sindaco Antonio Cerreto. Il coordinatore cittadino, con le sue dimissioni esprime anche un profondo dissenso rispetto a certe scelte fatte dal sindaco De Lucia, a partire dalla concessione al Pdl di un solo assessore. Naturalmente la De Lucia ha immediatamente esternato i rituali sensi di stima e di considerazione. La De Lucia si chiama fuori da ogni responsabilità politica e dice: "Si tratta di scelte di partito su cui io non posso incidere". A occhio e croce Antonio Cerreto rimasto sostanzialmente tagliato fuori dai centri di potere pià importanti dell'amministrazione comunale, adesso chiede come risarcimento la guida del partito