Cronaca Nera

Rubò la borsetta alla figlia di un noto avvocato a BAIA DOMIZIA durante una festa, condannato

Il verdetto emesso dal giudice Vona del tribunale di Carinola. Accolte le tesi della parte civile rappresentato dall'avvocato Filomena Cennami MONDRAGONE - Nella giornata di ie


Il verdetto emesso dal giudice Vona del tribunale di Carinola. Accolte le tesi della parte civile rappresentato dall'avvocato Filomena Cennami MONDRAGONE - Nella giornata di ieri, martedì presso il Tribunale di Carinola è giunta a conclusione il processo a carico di Antonio Lungo, imputato del reato di ricettazione ai danni della figlia del noto avvocato Luigi Iannettone. Nell'estate del 2010 la giovane ragazza partecipò ad una festa di fine anno scolastico a Baia Domitia di Cellole. Al termine della serata,  si accorse di essere stata vittima del furto della propria borsa contente tutti gli effetti personali tra cui un telefono cellulare e per tale motivo sporse denuncia contro ignoti. Dalle indagini espletate sull'indirizzo  IMEI  del telefonino si risalì all'autore del fatto Antonio Lungo. Il Giudice Alessandra Vona  ha condannato Antonio Luongo per il reato di ricettazione accogliendo la tesi dell'avvocato Filomena Cennami  difensore della parte civile.