Cronaca Bianca

ESCLUSIVA ASL - Con la guida a Napoli, Quarto in pensione, si scatena la corsa alle poltrone. TUTTI I NOMI

Continua a persistere l'incredibile vicenda dell'ufficio comunicazione che è rimasto indenne anche all'obbligo di accorpamenti delle strutture complesse e che è guidato da Lidia


Continua a persistere l'incredibile vicenda dell'ufficio comunicazione che è rimasto indenne anche all'obbligo di accorpamenti delle strutture complesse e che è guidato da Lidia Tesei, appoggiatissima dall'onnipotente Mandarino, Francesco Balivo, uno che ha dimostrato di essere anche a prova di Corte dei Conti     CASERTA - La dott.ssa Antonella Guida, ex Direttrice dell’Ospedale di San Felice, ex Direttrice dell’Ospedale di Santa Maria C.V., ex Coordinatrice del Piano Sanitario per gli extracomunitari sbarcati a Lampedusa, ex Direttrice del Distretto Sanitario di Caserta e,dunque, coordinatrice anche del lavoro svolto dall'Unità Operativa Semplice guidata Giulia Polverino, sorella di Angelo Polverino.  La Guida ha lasciato libera la sua poltrona del Palazzo della Salute dell’Area Saint Gobain poiché nominata, come scritto da Casertace venerdì  scorso, Direttore Sanitario ASL NA 1. E qui comincia il primo valzer che vede coinvolti Aniello Sacco, Nicola Andriella, Carmine Lauriello e l’indomito Michele Piantadosi, il quale, ora chiederà a Menduni la restituzione del “favore” per rientrare a Caserta visto che è stato spedito, suo malgrado, a dirigere il Distretto di Casal di Principe proprio su sollecito del manager. Pasquale Quarto, Direttore del Dipartimento di Prevenzione, dopo accorati rapporti epistolari tra Menduni e la Regione, ha dovuto soccombere di fronte all’evidenza della legge che non gli permette ulteriori proroghe al suo decennale mandato. La Direzione del Dipartimento di Prevenzione, non è cosa da poco in un territorio ad alto rischio e qui, sono effettivamente poche le professionalità in grado di sostituire l’ex Direttore. In pole position troviamo il Dr. Consalvo Sperandeo, ma non si può dimenticare il buon Pasquale Campanile omnipresente in ogni inchiesta televisiva (e non solo) che riguarda la manomissione del latte di bufala. Con Pasquale Quarto finirà l’era dei veterinari all’apice di importanti posti di comando? In effetti, un altro veterinario è stato clamorosamente trombato, forse anche con l'imprimatur di Angelo Polverino: si tratta del dott.  Mario Campofreda che si è visto sottrarre da Gasparin la stuttura Complessa del Controllo Interno di Valutazione. Questa operazione sarebbe stata messa in cantiere al fine di realizzare il piano di ridimensionamento delle stesse strutture complesse.  Menduni, nel contempo,  continua a pagare lautamente e senza alcuna selezione di sorta la dirigenza della struttura complessa dell’Urp e Comunicazione dell’ex ASL Caserta 2, diretta da Lidia Tesei, beniamina di Francesco Balivo, onnipotente dirigente del settore economico finanziario, nonostante tutti i guai che ha con la Corte dei Conti. Il Piano di rientro, nonché il nuovo Atto Aziendale dell’ASL prevedevano l’accorpamento di tutte le Strutture Complesse doppioni. Cosa detta e fatta per tutti i duplicati di strutture. Guarda caso, però, da mesi immemori, ormai, la Tesei continua ad essere pagata senza essere sottoposta alla comparazione dei titoli e selezione con la sua omologa dell’ex ASL CE1, la dott.ssa Tiziana Carnevale.