Politica

ESCLUSIVA MARCIANISE Per l'assessore in quota sindaco spunta il nome dell'avvocato Accinni

Lunedì nuovo interpartitico e il metodo delle rose non convince MARCIANISE - Questo metodo della rosa dei nomi da consegnare al sindaco De Angelis che poi sceglierebbe gli ass


Lunedì nuovo interpartitico e il metodo delle rose non convince MARCIANISE - Questo metodo della rosa dei nomi da consegnare al sindaco De Angelis che poi sceglierebbe gli assessori in base a requisiti di competenza, non convince granché, dato che sembra più un espediente per evitare in giunta presenze non gradite che un vero criterio di selezione. Il sindaco De Angelis, infatti, che ci dicono ha nel figlio Achille, farmaciste e già assessore a Marcianise, e nella moglie dei consiglieri ascoltatissimi, non ha infatti stabilito dei profili precisi, non ha detto ad esempio mi serve una rosa di tre esperti in contabilità degli enti locali, di tre competenti in urbanistica, di tre che se ne intendono di servizi sociali. Insomma, una cosa appesa che sicuramente farà discutere molto nel corso della riunione dell'interpartitico già fissata per lunedì pomeriggio. Si discute molto anche dell'assessore che dovrebbe andare in quota sindaco. Nelle ultime ore sembra tramontata l'ipotesi di Maria Luigia Iodice in Scognamiglio, mentre crescono le quotazioni dell'avvocato penalista Accinni. Questo è il quadro a oggi pomeriggio con le forze politiche tutte pronte a chiedere ognuna, Pdl, Marcianise Più e Fratelli d'Italia, due assessori o un assessore e il presidente del consiglio comunale. G.G.