Politica

MADDALONI - Sarà "Terra Mia" a sacrificarsi per lasciare spazio a un assessore del gruppo Santangelo Di Rosa

Stasera, venerdì, l'interpartitico di maggioranza, con tutti i movimenti. L'Udc in attesa di sapere se potrà esprimere oltre l'assessore, anche il presidente del Consiglio comun


Stasera, venerdì, l'interpartitico di maggioranza, con tutti i movimenti. L'Udc in attesa di sapere se potrà esprimere oltre l'assessore, anche il presidente del Consiglio comunale, che sarebbe il "solito" Giacomo Lombardi.   MADDALONI - Nell'interpartitico tra le forze politiche e i movimenti che hanno sostenuto la candidatura a sindaco, poi coronata da successo, di Rosa De Lucia, verrà, probabilmente, sancito stasera, venerdì, quello che è stato anche già ratificato ieri nell'incontro che la stessa De Lucia ha avuto con il coordinatore regionale del Pdl, Francesco Nitto Palma e il coordinatore provinciale Pasquale Giuliano, alla presenza del senatore Enzo D'Anna: un assessore per ognuna delle liste della coalizione che è riuscita ad ottenere almeno un seggio. L'Udc attende di sapere se la maggioranza darà il placet a una presidenza del Consiglio comunale targata con le insegne del partito di Zinzi. In poche parole l'Udc avrebbe un assessore e il presidente. Il Pdl ha il sindaco e un assessore, mentre il vicesindaco, probabilmente andrebbe ad un rappresentante di una lista minore. C'è poi la questione del gruppo di Santangelo e di Clemente Di Rosa, che sulla carta non dovrebbe avere spazio, in quanto le liste che hanno eletto un consigliere sono esattamente 6, un numero pari a quello degli assessori da nominare. Ma pare che il sindaco De Lucia abbia intenzione di rispettare la parola data a S. Angelo e a Di Rosa quando si è accordata con loro per il sostegno nel turno di ballottaggio. Il sacrificio lo farebbe la lista Terra Mia, quella di Montedecoro per intenderci, che è l'unica lista sulla quale la De Lucia e l'imprenditore Carmine Esposito possono determinare ogni tipo di decisione. Domani, vedremo gli sviluppi. G.G.