Politica

AVERSA Annunciato da CASERTACE, ecco il documento dei consiglieri Pdl Di Grazia, Della Vecchia e Costanza: "Non ambiamo ad assessorati"

Ieri avevamo annunciato la presa di posizione dei tre che forse oggi sono i più vicini al sindaco Sagliocco AVERSA - In questo caso, non occorre esporre un commento al comun


Ieri avevamo annunciato la presa di posizione dei tre che forse oggi sono i più vicini al sindaco Sagliocco AVERSA - In questo caso, non occorre esporre un commento al comunicato stampa che pubblichiamo qui sotto,dato che ieri, venerdì, avevamo ampiamente annunciato che oggi i 3 consiglieri comunali Della Vecchia, Di Grazia e Costanzo, avrebbero smenito decisamente sia le voci che li danno come assatanati di potere e di assessorati, sia quelle di divergenze con il Pdl (CLICCA QUI PER LEGGERE l'articolo). QUI SOTTO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO STAMPA COMUNICATO STAMPA - “Siamo consiglieri comunali del gruppo del Popolo della Libertà e non abbiamo alcuna intenzione di uscire dal partito né ci interessa alcun assessorato”. Lo chiariscono i consiglieri comunali Stefano Di Grazia, Gabriele Costanzo e Salvatore della Vecchia che hanno intenzione di precisare su quanto detto, letto e scritto negli ultimi giorni su una presunta prossima dichiarazione di indipendenza dei tre. “Siamo in piena sintonia – ha detto Stefano Di Grazia – con il coordinamento cittadino e con tutto il gruppo consiliare del Pdl. Queste voci sono state artatamente messe in giro con la specifica intenzione di screditarci”. E continua Salvatore Della Vecchia: “Siamo tre consiglieri vicini al sindaco Giuseppe Sagliocco e forse proprio questo ha attirato qualche malcontento. Cerchiamo di svolgere appieno il ruolo di consiglieri comunali e lo facciamo come il sindaco tra la gente sin dal primo mattino”. Ed incalza Gabriele Costanzo: “Ci hanno addebitato l’assenza nel corso della presentazione del coordinamento cittadino del Pdl lo scorso 27 maggio. Quel giorno eravamo assenti perché impegni nelle elezioni comunali a Lusciano dove eravamo coinvolti attivamente”. E concludono i tre: “Smentiamo anche la nostra presunta ambizione di un assessorato a discapito di Massimo Pizzi. Pizzi è un assessore espressione del nostro partito, del Pdl e per noi va bene così”. E chiosano: “Basta polemiche, inciuci e chiacchiericci. Vogliamo solo lavorare per ciò per cui siamo stati eletti, ovvero per il bene della Città”.