Cronaca Nera

CASERTA - Raid dei ladri armati di spranghe in un appartamento del parco degli Aranci. Paura, urla e una colluttazione con gli inquilini

I malviventi erano armati di mazze di ferro. IN CALCE ALL'ARTICOLO I COMMENTI DEI RESIDENTI SUL GRUPPO FACEBOOK CIO' CHE VEDO IN CITTA' CASERTA - Sono stati messi in fuga dalle


I malviventi erano armati di mazze di ferro. IN CALCE ALL'ARTICOLO I COMMENTI DEI RESIDENTI SUL GRUPPO FACEBOOK CIO' CHE VEDO IN CITTA' CASERTA - Sono stati messi in fuga dalle urla e dalle cattive intenzioni dei residenti di un condominio di parco degli Aranci, ex area 167, sei malviventi di etnia Rom, che hanno tentato, nella serata di ieri, giovedì, il colpo in un appartamento. I residenti hanno sentito dei rumori e si sono accorti della presenza dei Rom. A quel punto è scattata la caccia all'uomo. Gli stranieri, comunque erano armati di mazze, quindi hanno prima reagito con violenza e poi hanno deciso di andarsene.   I COMMENTI SU FACEBOOK NEL GRUPPO "CIO' CHE VEDO IN CITTA' " SULL'EPISODIO DI QUESTA NOTTE   Cari amici, ieri sera, nel Parco degli Aranci, c'è stato un tentato furto d'appartamento e grazie a Dio uno sventato furto, solo grazie però alla prontezza di alcuni amici condomini che nel giro di pochi minuti hanno approntato una difesa come dire, domestica, con urla, gente che scendeva nel parco e persino uno dei condomini che ha dovuto affrontare una colluttazione con questi, che una volta scoperti non demordevano, anzi attaccavano CON UNA MAZZA DI FERRO... Un gruppo di rom dall'aspetto e da prima impressione, ma erano tanti, addirittura sei...dopo molte urla e tante persone che iniziavano a scendere dai palazzi questi sono scappati. Tutti hanno subito chiamato ovviamente il 113 che alle 22.00 però ha demandato la chiamata ai carabinieri...Avvisati questi, nonostante fossero anche stati informati della colluttazione, non si sono visti, le persone sono rimaste in strada, agitatissimi ad aspettare almeno due ore e nessuno è venuto. Intanto due auto, una smart e si presume una seat con uno strano rombo di motore, continuavano a passare davanti al "luogo del delitto" come a monitorare la situazione La 167 era al buio, come sempre, qualche luce giusto dinanzi il parco in questione, ma comq isolatissimi... PER GRAZIA DI DIO RAPINA SVENTATA ma nessun sostegno dalle forze dell'ordine, ora non sappiamo se ci sia stata un'operazione di ricerca sul territorio, comq all'indirizzo del fatto non si è visto nessuno....