Cronaca Bianca

"Presto un carcere di 200 posti a CASERTA"

Lo ha detto Luigi Pagano, vicedirettore del Dap e per molti anni direttore della casa circondariale di San Vittore CASERTA - ''Il governo deve intervenire sulla legge ex Ciriel


Lo ha detto Luigi Pagano, vicedirettore del Dap e per molti anni direttore della casa circondariale di San Vittore CASERTA - ''Il governo deve intervenire sulla legge ex Cirielli, che impedisce in caso di recidiva il ricorso alle misure alternative''. Lo dice in un'intervista a Repubblica Luigi Pagano, vicedirettore del Dap e per molti anni direttore del carcere di San Vittore. ''Questa misura - spiega - insieme a buone idee e a un ammodernamento del circuito carcerario, puo' finalmente offrire una soluzione concreta alla annosa questione del sovraffollamento''. ''Stanno per aprire migliaia di nuovi posti - aggiunge -. E nel contempo si ampliano gli spazi nelle prigioni che consentono ai carcerati di vivere in condizioni piu' umane'', ''fra breve apriranno nuove strutture a Sassari e Cagliari. A Oristano e Tempio Pausania sono gia' state aperte, poi apriranno a Voghera, Pavia e Cremona per un totale di 700 posti in Lombardia. Sono in corso ristrutturazione due reparti a San Vittore per altri 600 posti. Tra la fine di giugno e i primi di luglio saranno inaugurate nuove strutture a Reggio Calabria per altri 300 posti. Nuove strutture anche a Modena, nel Casertano per 200 posti, e poi a Catanzaro, 200 posti''. ''L'intervento legislativo del governo deve aumentare il ricorso delle misure alternative - prosegue -. Si tratta sempre di 'punizioni', ma alternative alla cella, che consentono tra l'altro di offrire maggiore sicurezza alla societa'''